Antonio Gramsci

La ridicola appropriazione indebita di Gramsci, don Milani e Montessori

Il 28 febbraio il segretario della Lega nord ha tenuto a Roma un comizio a piazza del Popolo. I cronisti hanno registrato due diverse citazioni del nome di don Lorenzo Milani e delle sue parole famose “l’obbedienza non è più una virtù”. Lo stesso 28 febbraio il quotidiano l’Avvenire ha pubblicato la lettera di quarantaquattro parlamentari dei gruppi di maggioranza indirizzata a Matteo Renzi per chiedere ulteriori interventi finanziari dello stato a favore delle scuole pubbliche paritarie. Nella perorazione finale, citano tre autorità: Antonio Gramsci, Maria Montessori e, di nuovo anche loro, don Lorenzo Milani. Leggi

Odio il capodanno, firmato Antonio Gramsci

Antonio Gramsci, 1 gennaio 1916, Avanti!, edizione torinese, rubrica Sotto la Mole.

pubblicità
Il destino dell’Unità

È poco probabile che Matteo Renzi accolga gli appelli a salvare lo storico quotidiano del Partito comunista. Leggi

Spontaneo

“Trascurare e peggio disprezzare i movimenti così detti ‘spontanei’ può avere spesso conseguenze molto serie e gravi”. Leggi