NUOVE NOTIZIE

NOTIZIE
NUOVE NOTIZIE

Documentari


  • 06 Dic 2014 15.30

I muri che dividono il mondo

Lanciato in occasione dell’anniversario della caduta del muro di Berlino, Connected walls è un progetto per riflettere sugli altri muri che ancora dividono i popoli (sono ancora 41 in tutto il mondo) raccontandone due: quello che divide gli Stati Uniti dal Messico e quello tra il Marocco e l’enclave spagnola di Ceuta.

Nel corso di due mesi quattro registi locali vivono e filmano il loro lato del muro, usando il sito per superare i pregiudizi tra le comunità che il muro invece contribuisce a confermare e rinforzare. Ogni dieci giorni i registi devono realizzare e pubblicare dei brevi documentari su temi votati dagli utenti, collaborando nonostante la barriera fisica e culturale che li separa. Internazionale


  • 23 Nov 2014 14.00

Disaster resilience

Resilienza è parola di uso non comune, anche se nella situazione attuale dovrebbe entrare nel lessico di tutti i giorni. Il termine definisce la “capacità di persone, comunità, organizzazioni o paesi esposti a catastrofi e crisi e soggetti a vulnerabilità di anticipare, attenuare, affrontare e superare gli effetti delle catastrofi”. Leggi

  • 08 Nov 2014 14.12

Chi è di troppo?

La stralunata curiosità del documentarista Werner Boote gli permette di realizzare film su temi molto seri con uno stile che gli ha garantito una nicchia di fan in Austria e Germania, dove arriva nelle sale cinematografiche.


Il suo Population boom, ora anche in dvd con sottotitoli in inglese, affronta il sovrappopolamento globale alla luce della soglia da poco superata dei sette miliardi di esseri umani. Analizzando gli effetti del fenomeno su risorse, rifiuti, alimentazione e clima, Boote si chiede però chi ha il diritto di sostenere che il pianeta è sovraffollato e di decidere chi di noi è di troppo. Internazionale

  • 08 Nov 2014 11.25

Identificati i resti di uno dei ragazzi messicani scomparsi

La geografia del dolore

Nel 2011 la fotografa messicana Mónica González ha vinto il Premio nacional de periodismo per il suo reportage realizzato seguendo la Carovana del conforto, un’iniziativa che voleva rendere almeno dignità, se non giustizia, ai parenti dei tanti desaparecidos, vittime collaterali della guerra tra narcotrafficanti.


I loro ritratti erano accompagnati da lettere scritte dai familiari che speravano di ritrovarli ancora in vita. Quel progetto è diventato un documentario che è stato presentato in contemporanea con la scomparsa, a fine settembre, dei 43 studenti nello stato di Guerrero.

  • 27 Mar 2014 15.27

Primule e caserme

Che ne è dei 400 siti militari del Friuli-Venezia Giulia? Lo racconta il documentario Un paese di primule e caserme. Una storia di persone e luoghi che hanno cambiato il paesaggio. Leggi

  • 06 Mar 2014 11.48

Moonmoonmoonmoon

Vai sulla Luna, trovati uno spazio e disegna qualcosa. Scopri il progetto di arte condivisa di Ai Wei Wei e Olafur Eliasson. Leggi

  • 21 Gen 2014 12.14

Mondovisioni in tour

Da oggi potete vedere i documentari di Internazionale a Bologna e a Pergine Valsugana, in provincia di Trento. Leggi

  • 06 Dic 2013 15.24

I nostri lager

In Europa centinaia di centri di detenzione per stranieri operano con l’unico scopo di dimostrare che non siamo tutti uguali. Un libro e un sito per fare il punto. Leggi

  • 13 Nov 2013 18.13

Il sogno ceco

Český sen è il documentario di due studenti di Praga che hanno fatto finta di realizzare un ipermercato. Ci sono cascati in tremila. Leggi