NUOVE NOTIZIE

OSSESSIONI
NUOVE NOTIZIE

Giornalisti

Secondo qualcuno l’epoca della stampa è finita, ma per i giornalisti non ci sono mai state tante opportunità. I rischi, le difficoltà e il futuro del mestiere nell’epoca della crisi dei giornali.


  • 11 Gen 2017 19.00

Un messaggio d’avvertimento per i giornalisti indipendenti in Iraq

Il 26 dicembre la giornalista irachena indipendente Afrah Shawki è stata rapita da sconosciuti. È stata liberata sei giorni dopo. Poco prima del sequestro aveva scritto degli articoli sull’uso illegale delle armi da parte delle milizie. Leggi

  • 27 Dic 2016 13.56
Rapita una giornalista in Iraq. Afrah Shawqi al Qaisi, 43 anni, è una giornalista irachena impegnata contro la corruzione nel paese. È stata prelevata dalla sua casa di Baghdad da un gruppo di uomini armati che l’hanno rapita. La giornalista lavorava per il giornale britannico in lingua araba Asharq al Awsat e per altri siti di notizie.
pubblicità
  • 20 Dic 2016 16.02

Ho fotografato l’omicidio dell’ambasciatore russo Andrej Karlov

“Sembrava un evento come tanti altri, l’apertura di una mostra fotografica sulla Russia. Così quando un uomo vestito con un completo scuro e una cravatta ha estratto una pistola, sono rimasto di stucco e ho pensato che fosse un gesto teatrale”. Il fotografo Burhan Ozbilici, dell’Associated Press, racconta com’è riuscito a scattare le immagini dell’omicidio del 19 dicembre dell’ambasciatore russo in Turchia Andrej Karlov. Leggi

  • 16 Dic 2016 10.24
Facebook testerà nei prossimi giorni uno strumento per segnalare le notizie false. L’azienda metterà a disposizione degli utenti un pulsante per indicare post ritenuti falsi. Giornalisti di varie organizzazioni valuteranno queste segnalazioni. Se le storie non saranno ritenute vere, o verificabili, saranno linkate ad articoli che spiegheranno i motivi delle scelte.
  • 13 Dic 2016 09.49
Almeno 257 giornalisti sono stati arrestati nel mondo nel 2016. Il gruppo Committee to protect journalists (Cpj) attribuisce l’aumento delle incarcerazioni di giornalisti nel mondo in particolare all’ondata di repressione contro la stampa in Turchia. Infatti 81 giornalisti, un terzo del totale, sono stati incarcerati in Turchia. Secondo Cpj si tratta del “più alto numero di giornalisti mai incarcerati in un solo paese”.
pubblicità
  • 12 Dic 2016 13.56
In Algeria un giornalista è morto dopo sei mesi di sciopero della fame. Mohamed Tamalt, reporter britannico algerino, aveva cominciato la sua protesta a giugno, dopo essere stato arrestato per aver pubblicato articoli critici nei confronti del presidente algerino Abdelaziz Bouteflika. Tamalt, blogger e giornalista freelance di 42 anni, è deceduto in seguito a un’infezione polmonare. L’organizzazione Reporter senza frontiere ha chiesto l’apertura di un’inchiesta sulla sua morte.
  • 12 Dic 2016 11.12

Vero e falso in rete

L’università di Stanford ha avviato una ricerca intesa a capire quanto i nativi digitali, che pure in rete si trovano perfettamente a loro agio, siano in grado di valutare correttamente l’informazione che trovano sui social media o attraverso Google. I risultati mostrano “una sconcertante incapacità di ragionare sull’informazione veicolata in rete”, di distinguere la pubblicità dalle notizie, di identificare le fonti. Leggi

  • 24 Nov 2016 12.04

Bufale

Donald Trump ha vinto grazie a Facebook? Sono in molti a sostenerlo. Ma Trump ha vinto per altre ragioni: economiche, politiche, storiche, per mancanza di alternative. Sarebbe riduttivo, e in parte anche autoassolutorio, pensare che se Facebook non fosse esistito le elezioni sarebbero andate diversamente. Leggi

  • 17 Nov 2016 13.39

Alternativa

Ci sono fatti, persone o fenomeni di fronte ai quali è impossibile restare neutrali o indifferenti, e che ci impongono di prendere posizione, di dire da che parte stiamo. Per un giornalista, a volte, esprimere la propria opinione non è una colpa, ma un dovere. Leggi

  • 15 Nov 2016 09.26

I mezzi d’informazione hanno fatto bene a prendere posizione su Trump

Il mondo del giornalismo è stato accusato di non aver raccontato la collera e il rancore che hanno portato Trump alla presidenza. E soprattutto per aver sperato in una vittoria democratica. Ma esprimere la propria opinione non è un crimine: è un dovere. Leggi

pubblicità
  • 09 Nov 2016 12.55

La Turchia è ostaggio delle spietate ambizioni di Erdoğan

“In Turchia si stanno via via chiudendo in cella tutte le persone che si permettono di muovere critiche anche minime all’operato del governo”, ha scritto il premio Nobel Orhan Pamuk. Dopo il tentato colpo di stato dello scorso luglio il governo del presidente Recep Tayyip Erdoğan sta sfruttando lo stato d’emergenza per sopprimere tutti i possibili centri d’opposizione al suo potere. Leggi

  • 07 Nov 2016 13.31

Sylvia Patterson, la voce corrosiva di una grande giornalista musicale

Sylvia Patterson è una delle tante autrici che stanno cambiando stile e linguaggio del giornalismo musicale di oggi. Il suo memoir è uno dei migliori libri sulla musica pop dell’anno. Leggi

  • 31 Ott 2016 11.05

Proteste contro l’arresto di Murat Sabancu

Politici dell’opposizione e giornalisti protestano davanti alla sede del quotidiano turco Cumhuriyet, a Istanbul. Il direttore del giornale Murat Sabancu è stato arrestato con l’accusa di avere legami con Fethullah Gülen,  che è ritenuto dal governo l’ispiratore del tentativo di colpo di stato del 15 luglio.
  • 27 Ott 2016 11.47

Tentativi

Jack Shafer è un giornalista che si occupa di mezzi d’informazione per il quotidiano statunitense Politico. Ha letto i risultati di un lungo e approfondito studio di due professori dell’università del Texas ad Austin, H. Iris Chyi e Ori Tenenboim, ed è arrivato alla conclusione che l’intera industria dei giornali potrebbe aver buttato centinaia di milioni di dollari negli ultimi anni, inseguendo la chimera del web e smettendo di puntare sulla carta. Leggi

  • 14 Ott 2016 15.02

Vincerà Hillary Clinton ma i giornalisti raccontano un’altra storia

Con un esito elettorale previsto da mesi, i mezzi d’informazione statunitensi hanno strattonato i candidati in qualsiasi direzione pur di avere qualcosa da raccontare. Ma in fondo Donald Trump e Hillary Clinton contano meno del circo che li racconta. Leggi

pubblicità
  • 10 Ott 2016 18.07

Spunti da Ferrara

Immaginate di ricevere una donazione per creare un sito d’informazione sull’Italia e di avere a disposizione una decina di giornalisti entusiasti. Su quale tema comincereste a lavorare? Leggi

  • 03 Ott 2016 11.11
Il fotogiornalista olandese Jeroen Oerlemans ucciso a Sirte, in Libia. Oerlemans, 45 anni, è stato colpito il 2 ottobre da un cecchino mentre stava facendo un giro di ricognizione con un gruppo di sminatori che lavora nella parte della città liberata dal gruppo Stato islamico. Oerlemans era già stato rapito in Siria insieme al fotografo britannico John Cantlie, che si presume sia tuttora nelle mani dei jihadisti.
  • 26 Set 2016 19.00

Dipingere la realtà con le parole

I miei dipinti verbali hanno sempre mostrato la mia rabbia, lo so, ma voglio credere che le persone di cui ho parlato siano emerse come soggetti e non come oggetti sfruttati da un’arrivista. Leggi

  • 16 Set 2016 10.51

Le giornaliste afgane in prima linea contro l’oscurantismo

Sediqa Sherzai ricorda bene quella mattina di un anno fa quando la sua Radio Roshani ha smesso di esistere. Era il 28 settembre 2015: i taliban avevano attaccato Kunduz, la città dove vive nel nord dell’Afghanistan. Oggi Sherzai lavora in incognito ed è una delle 2.500 giornaliste impegnate a dare voce alle donne afgane e ai loro sforzi di emancipazione. Leggi

  • 08 Set 2016 16.24

Dietro la notizia

Perché è importante raccontare cosa succede in Gabon

Quando sono arrivato in Gabon per raccontare le recenti elezioni, ero l’unico fotografo di un’importante testata d’informazione globale presente nel paese. La gente si chiede: perché fare lo sforzo di raccontare le ennesime elezioni e gli ennesimi disordini in un paese africano? Leggi

pubblicità