Furgoni sommersi dalle acque fuoriuscite dalla diga di Oroville, in California. Dopo giorni di allerta, le crepe della diga sono sotto controllo e le autorità hanno consentito alle 200mila persone che erano state trasferite di tornare a casa. (Josh Edelson, Afp)
pubblicità

Articolo successivo

Mare, mare, mare