◆ Tutti noi, con i nostri comportamenti, possiamo contribuire a combattere la crisi climatica. Il Guardian presenta una nuova campagna, The Jump, che invita le persone, soprattutto quelle che vivono nei paesi ricchi, ad adottare sei comportamenti per aiutare il pianeta. Se tutti seguissero questi consigli, si potrebbero ridurre le emissioni di gas serra e limitare il riscaldamento globale. Il primo impegno è seguire un’alimentazione per lo più vegetariana, con porzioni moderate ed evitando sprechi. Il secondo è non comprare più di tre capi d’abbigliamento all’anno. Il terzo è usare i dispositivi elettronici per almeno sette anni prima di sostituirli. Il quarto è viaggiare in aereo non più di una volta ogni tre anni per le tratte brevi e una volta ogni otto anni per quelle lunghe. Il quinto è non tenere veicoli a motore personali. Infine, il sesto è usare per quanto possibile fonti rinnovabili per riscaldare la casa.

Adottare da un giorno all’altro tutti e sei questi comportamenti non è facile, ma sceglierne uno è già un buon inizio. Alcune scelte, per esempio quella di muoversi con il treno, dipendono anche dalle possibilità locali. La campagna The Jump è stata lanciata dall’università di Leeds, dall’azienda Arup e dalla rete C40, un’unione di alcune città contro la crisi climatica. “I governi e il settore privato hanno sicuramente il ruolo principale nella lotta al riscaldamento globale, ma anche gli individui e le comunità possono fare la differenza”, conclude il Guardian.

Questo articolo è uscito sul numero 1451 di Internazionale, a pagina 106. Compra questo numero | Abbonati