“La procura dello stato del Michoacán, nel centro del Messico, ha annunciato che venti persone sono morte nell’attacco compiuto il 27 marzo da un commando armato a Las Tinajas”, scrive Animal Político. La strage è avvenuta in una sala per i combattimenti tra galli. Nello stato c’è da mesi una grave ondata di violenza causata dagli scontri tra una decina di gruppi criminali e il cartello Jalisco nueva generación per il controllo della regione. Dal Michoacán proviene il boss del narcotraffico Nemesio Oseguera Cervantes, detto el Mencho, che è anche il più ricercato del paese. ◆

Questo articolo è uscito sul numero 1454 di Internazionale, a pagina 24. Compra questo numero | Abbonati