Il 4 settembre il governo tedesco ha approvato un nuovo pacchetto di misure per ridurre i costi dell’energia. Gli aiuti costeranno circa 65 miliardi di euro, scrive la Süddeutsche Zeitung. Per dicembre è previsto un bonus energetico una tantum di trecento euro per i pensionati e un altro di duecento euro per gli studenti . Inoltre aumenterà l’importo degli assegni familiari. Ci saranno aiuti per le aziende con cicli produttivi ad alto consumo di energia e una proroga del biglietto unico da nove euro al mese per i trasporti pubblici locali. Le misure saranno in parte finanziate tassando i profitti straordinari registrati dalle aziende energetiche.

Questo articolo è uscito sul numero 1477 di Internazionale, a pagina 112. Compra questo numero | Abbonati