05 ottobre 2020 14:08

Il premio Nobel 2020 per la medicina è stato assegnato in diretta streaming a tre virologi: il britannico Michael Houghton dell’università di Alberta, in Canada; lo statunitense Harvey J. Alter dell’Istituto di sanità del Maryland; e Charles M.Rice, della Rockefeller University di New York. I tre scienziati sono stati premiati per il contributo decisivo nella scoperta del virus responsabile dell’epatite C, una delle infezioni più diffuse al mondo.

Per visualizzare questo contenuto, accetta i cookie di tipo marketing.

L’Organizzazione mondiale della sanità stima che più di 70 milioni di persone siano state infettate dall’epatite C e che ogni anno almeno 400mila persone muoiano a causa della malattia. Grazie al lavoro dei tre virologi è stato possibile mettere a punto un test del sangue per individuarlo e farmaci che hanno salvato la vita a milioni di persone.

Questo è il primo premio collegato agli studi su un virus dopo quello del 2008 che premiò i francesi Françoise Barré-Sinoussi e Luc Montagnier per aver scoperto il virus responsabile dell’aids e il tedesco Harald zur Hausen per il suo lavoro sul ruolo del papilloma virus nello sviluppo del cancro alla cervice.