Incubi rock

18 luglio 2013 14:00

Si scrive rock’n’roll o rock and roll? Nell’articolo su Bruce Springsteen (Internazionale n. 1007, pagina 46) abbiamo usato entrambe le forme. Sono entrambe corrette, ma per semplificare la vita ai lettori è meglio sceglierne una e usare sempre quella.

Lo stesso dovrebbe valere per i titoli delle canzoni: invece nello stesso articolo abbiamo scritto, per esempio,

Born to run, con la prima maiuscola, e Born In The Usa, con tutte le iniziali maiuscole. A maggio la National association of recording merchandisers, un’associazione statunitense di venditori di musica, ha pubblicato un manuale di stile con le regole per scrivere i nomi di artisti, gruppi, album, generi e brani musicali.

L’obiettivo non è solo la correttezza: molti artisti distribuiscono i loro lavori su internet, e un file musicale con un nome sbagliato o scritto in due modi diversi è più difficile da trovare, e quindi da vendere. Springsteen è talmente famoso che non ha niente da temere dagli errori di ortografia. Ma sa cosa significa sbagliare: nel 2009, in concerto ad Auburn Hills, in Michigan, si è rivolto più volte al pubblico gridando: “Hello, Ohio!”. Quando ha capito l’errore, è arrossito e ha detto: “È l’incubo di ogni cantante”. Poi ha suonato tre ore di grande rock, e i suoi fan gli hanno perdonato tutto.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Dall’Egitto nuovi segni di rivoluzione
Catherine Cornet
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.