Sommario

103 (4 novembre 1995)

I nuovi ricchi

I nuovi ricchi dell’economia mondiale.

103 (4 novembre 1995)

Diritti umani

Ancora divisi nel mondo di lavoro

Rachel Noeman, Reuter.

Gran Bretagna

A casa con un nemico pubblico

Il fotografo irlandese Leo Regan ha seguito per due anni alcuni gruppi neonazisti inglesi. Ha cercato di andare oltre la violenza e di descrivere la vita quotidiana, la normalità e l’intimità nascoste dietro la maschera dell’aggressività.

pubblicità

Stati Uniti

Una donna alla conquista di Manhattan

Da tre anni Tina Brown dirige il New Yorker, l’esclusiva rivista dell’élite letteraria americana. E da tre anni non fa che suscitare polemiche. La causa? Il fatto di essere inglese, sicuramente. E di interpretare il giornalismo diversamente. Ma anche di volere il successo a tutti i costi.

Nicaragua

Le peripezie di un narcotrafficante nicaraguense

Il Nicaragua è diventato molto importante per il narcotraffico, grazie alla sua posizione geografica. E grazie anche alle sue forze di sicurezza poco preparate e ai suoi funzionari male pagati e corrotti. Dal mensile Nueva Tierra Nuestra, il giallo dell’aeroplano scomparso.

Opinioni

Opinioni a confronto. Marek Kohn, The Guardian e Nature.

pubblicità

Africa

L’influenza africana sull’arte occidentale

In occasione del grande festival Africa 95, che si svolge a Londra fino alla fine dell’autunno, i riflettori sono puntati sulla produzione artistica del continente. Dennis Duerden rintraccia le radici dell’arte europea moderna nel cubismo di Picasso, ispirato dalle maschere africane.

Francia

I nuovi ricchi dell’economia mondiale

All’ultima assemblea del Fondo monetario e della Banca mondiale, Michael Howell, analista della Barings, ha presentato le sue previsioni per i prossimi quindici anni: Italia, Francia, Canada e Regno Unito saranno presto sostituiti al tavolo dei paesi più industrializzati.

Egitto

I Fratelli musulmani rivendicano il diritto di esistere

Il governo egiziano li accusa di avere legami con il Fronte islamico sudanese e con il terrorismo internazionale. Ma la guida generale della disciolta organizzazione ribadisce la fedeltà ai principi della Costituzione. E difende la sua causa davanti a un tribunale.

In primo piano

Il Québec ha detto No. Il Canada resta unito.

Globe & Mail.

Visti dagli altri

Acrobazie parlamentari e crisi economica

La crisi di governo è passata. Dini ha dichiarato che andrà via entro la fine dell’anno. Ma l’Europa è sempre più lontana e la situazione economica è sempre più grave. “Il paese ha bisogno di acrobazie ancora più spettacolari per rimettersi in piedi”, scrive il Wall Street Journal.

pubblicità

Diplomazia

La fortezza russa secondo l’esercito

Alexandre Liasko, Komsomolskaja Pravda.

Economia

Lo stato sociale non è colpa nostra

John Kenneth Galbraith, The New York Times.

Società

Le isole della disperazione

Christopher Zinn, The Guardian.

Europa

Euro Post

Dati, fatti e progetti sul futuro del continente. Numero 1, giugno 1995.

hong kong

La storia di Hong Kong attraverso i suoi governatori britannici

La colonia britannica, che nel 1997 tornerà sotto la sovranità cinese, in centocinquant’anni di storia ha avuto 28 governatori inglesi. Da Sir Henry Pottinger a Christopher Platten, lo scrittore Nury Vittachi narra la gesta dei componenti dell’esclusivo club.

pubblicità

Spagna

Ceuta, la porta dell’odio

Diciannove chilometri quadrati di territorio. Ottantamila abitanti, di cui settemila soldati. Nessuna industria o risorsa agricola. E alle spalle il Marocco; e oltre il Marocco un intero continente che ogni notte sogna di potersi trasferire verso Nord, in Occidente.

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.