Sommario

494 (27 giugno/3 luglio)

L’uomo del futuro

Perché non dobbiamo avere paura delle manipolazioni genetiche. Parla il filosofo Slavoj Zizek

494 (27 giugno/3 luglio)

Opinioni

Il Brasile ha bisogno di entrare nel mercato statunitense per svilupparsi

Il fratello Marx

Slavoj Zizek sembra proprio un bel tipetto. Ha 54 anni. È un filosofo marxista e studia il pensiero dello psicanalista Jacques Lacan. Vive a due passi dall’Italia, in Slovenia. Ha due figli e due ex mogli. Parla sei lingue e si veste solo con jeans e T-shirt. Ama occuparsi di tutto: dall’esegesi di san Paolo al funzionamento degli ascensori. E ha un’opinione su tutto. L’America è diventata una società postindustriale? Non è vero: la classe operaia americana c’è ancora ed è in Cina. Che vuol dire sciare? Vuol dire andare su per tornare giù. Ma allora non è meglio rimanere giù e leggere un buon libro? Il suo datore di lavoro è l’università di Lubiana, ma non è obbligato a insegnare e passa molto tempo all’estero per corsi e conferenze. Ama contraddirsi e cambiare idea. Al punto che ogni edizione straniera del suo libro sull’11 settembre è diversa dall’altra. Il New Yorker gli ha dedicato un ritratto intitolato “Il fratello Marx”. A pagina 28 pubblichiamo il suo ultimo articolo, sulla biogenetica. Ne sentiremo ancora parlare. Leggi

pubblicità

Scienza

L’uomo del futuro

Le manipolazioni genetiche non devono spaventarci, sostiene il filosofo Slavoj Zizek. Non minacciano la nostra dignità né la nostra autonomia. Anzi, possono liberarci da un’identità definita una volta per tutte

Marocco

Nella polveriera

A pochi chilometri dal centro di Casablanca c’è la bidonville di Sidi Moumen. Da qui sono partiti i kamikaze che hanno colpito la città marocchina

Asia e Pacifico

Grancassa vietnamita

pubblicità

Africa e Medio Oriente

L’Africa sotto tutela

Scienza e tecnologia

Scienza per tutti

Perù

Benvenuti al Vladishow

Vladimiro Montesinos, l’ex agente segreto peruviano responsabile di crimini atroci, ha trasformato un processo per corruzione in una brutta telenovela fatta di tradimenti, ex amanti, avvocati fantoccio e star della tv

Viaggi

A pensione dagli aborigeni

Alcune famiglie australiane accolgono i turisti che vogliono conoscere la loro cultura ancestrale e partecipare alla vita della comunità

Opinioni

Ogni giorno vengono spedite 14 miliardi di email indesiderate. Come fermarle?

pubblicità

Opinioni

Bassam e Ayala

Europa

Europa, istruzioni per l’uso

Opinioni

Gli studenti di Baghdad

Iran

Politiche ambigue

Il nemico del mio nemico è mio amico. Washington usa ancora questa strategia, soprattutto con il regime di Teheran

Americhe

Una liberazione sospetta

pubblicità

Iran

Lettera da Teheran

Non si può vivere in Iran rifiutando i valori del clero. Ci si deve adeguare. O si finisce in carcere. La testimonianza di un giovane iraniano

Francia

Lavorare stanca

Dietro alle proteste francesi degli ultimi mesi c’è la rabbia per i sacrifici richiesti. Ma anche la crisi dell’idea di lavoro. Un’inchiesta dell’Express

Economia e lavoro

Brasile e Argentina uniti dal calcio

Opinioni

La sinistra americana non si occupa delle proteste dei giovani iraniani

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.