A Kabul attacco contro una scuola dopo l’attentato che ha ucciso sei soldati

Un attentatore si è fatto esplodere durante una recita in un centro culturale francese, uccidendo una persona. Qualche ora prima un attacco suicida rivendicato dai taliban aveva ucciso almeno sei soldati 

La vittima dell’esplosione nel centro culturale francese a Kabul è di nazionalità tedesca. Reuters

La vittima dell’esplosione nel centro culturale francese a Kabul è di nazionalità tedesca. Reuters

Attentato nel centro culturale francese, almeno un morto

Un’esplosione ha colpito un centro culturale francese all’interno di una scuola a Kabul. Almeno una persona è morta e quindici sono state ferite. Al momento dell’attacco dentro l’istituto si stava svolgendo una performance teatrale e musicale dal titolo Battito cardiaco: silenzio dopo l’esplosione.

Secondo le prime testimonianze, l’attentatore è un adolescente. Si tratta dell’ultimo di una serie di attacchi contro obiettivi stranieri nella capitale afgana. Il Lycee Estaqlal è gestito dal governo francese e si trova vicino al palazzo presidenziale, nel cuore di Kabul. Ap

pubblicità
Almeno un morto e sedici feriti in un attentato suicida in una scuola francese a Kabul, in Afghanistan.

Almeno un morto e sedici feriti in un attentato suicida in una scuola francese a Kabul, in Afghanistan. Reuters

Sei soldati morti in Afghanistan per un attentato

Un attentato suicida rivendicato dai taliban ha ucciso almeno sei soldati afgani a Kabul, in Afghanistan, e ne ha feriti undici.

Secondo quanto ha comunicato il generale Farid Afzail, della polizia locale, alla Afp: “Un attentatore a piedi si è fatto esplodere al passaggio di un autobus dell’esercito nel quartiere di Tangi Tarakhil”.

Si tratta di un attacco che segue settimane di attentati sempre più numerosi che hanno colpito l’Afghanistan. Afp, Reuters

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.