Centinaia di migranti provano a entrare a Melilla

Nelle ultime ore 350 migranti di origine subsahariana hanno provato a entrare a Melilla, l’enclave spagnola in Marocco.

Il sogno di Thierry è giocare a rugby

Thierry Futeu ha vent’anni, viene dal Camerun e ama giocare a rugby. Il suo sogno è che la sua passione diventi anche la sua professione. Come centinaia di altri migranti è arrivato in Spagna scavalcando la frontiera di Melilla. Leggi

Tra due continenti 
pubblicità
Altri 350 migranti hanno provato a scavalcare la recinzione

Trecentocinquanta migranti di origine subsahariana hanno provato a entrare a Melilla, l’enclave spagnola in Nordafrica. Solo tre migranti sono riusciti ad arrivare in territorio spagnolo.

Il primo tentativo è avvenuto verso le sette di mattina, circa 150 migranti hanno provato a superare la recinzione alta sei metri che circonda Melilla. Un secondo assalto è avvenuto qualche ora dopo, ma è stato bloccato dalla polizia marocchina.

Cinquanta migranti sono comunque riusciti ad arrampicarsi sulla barriera che circonda la città. Afp

Il sogno di Melilla
pubblicità
Quattrocento migranti provano a entrare a Melilla

Nelle ultime 48 ore circa 400 migranti hanno provato a entrare a Melilla, l’enclave spagnola in Nordafrica.La maggior parte dei migranti sono ancora arrampicati sulla recinzione.

È stato impiegato un alto numero di poliziotti per fermare i migranti. Sono state chiuse le strade limitrofe al centro di permanenza temporanea per immigrati.

Secondo la Croce rossa, ci sono numerosi feriti che hanno riportato rotture e contusioni a causa del salto. El País

Sulle recinzioni
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.