Cécile Andrzejewski

È una giornalista francese.

In Siria gli abusi sui minori sono un’altra arma contro i ribelli

In sei anni di guerra, i siriani hanno subìto crimini di ogni genere: massacri, torture, bombardamenti, armi chimiche. Ma ce n’è uno che resta sotto silenzio: la violenza sessuale sui bambini. Nelle carceri del regime, ai posti di blocco o durante le incursioni, i minori accusati di essere vicini all’opposizione, o parenti di oppositori, subiscono abusi nell’impunità più totale. Leggi

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.