Mike Murphy

È un giornalista di Quartz, si occupa di tecnologia.

Presto a casa parleremo con gli oggetti e loro ci risponderanno

Diverse aziende hanno annunciato che sarà più facile programmare software capaci di capire le parole delle persone e rispondere di conseguenza. Almeno tre grandi aziende, tra cui una famosa per la sua app di riconoscimento musicale, affermano di poter semplificare l’interazione con le app e i dispositivi intelligenti. Leggi

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.