Paul Krugman

È un economista statunitense. Nel 2008 ha ricevuto il premio Nobel per l’economia. Scrive sul New York Times.

L’America non è un’azienda

Mitt Romney pensa che si possa gestire l’economia nazionale come un’impresa. Ma un paese non vive per i profitti. Leggi

Anche Wall street piange

Tutto si giustificava con i risultati: gli stipendi dei maghi di Wall street erano proporzionati alle cose meravigliose che facevano. Che però non arrivavano mai al resto della popolazione. Leggi

pubblicità
Cercasi Obama disperatamente

Nonostante la feroce opposizione che ha dovuto affrontare dal giorno in cui è entrato in carica, chiaramente Obama è ancora aggrappato all’idea di se stesso come leader al di sopra delle parti. Leggi

La caccia alle streghe è di nuovo aperta

L’era Clinton ci ha insegnato che per molti statunitensi i progressisti non possono andare al governo, neanche se sono moderati. Obama poi non è bianco e ha un nome da straniero. Leggi

La nuova austerità inutile e dannosa

I libri di economia e l’esperienza ci dicono che tagliare le spese quando ci sono molti disoccupati è una pessima idea. Aggrava la crisi e non serve a ridurre il deficit. Leggi

pubblicità
Obama ha sconfitto la strategia della paura

La riforma sanitaria è stata una vittoria politica per il presidente Obama, e un trionfo per la presidente della camera Nancy Pelosi. Ma è stata anche una vittoria per l’America. Leggi