Blackwater

Quattro guardie della Blackwater condannate per omicidio in Iraq

Un tribunale statunitense ha condannato quattro guardie giurate dell’azienda privata Blackwater per aver ucciso 14 civili iracheni il 16 settembre 2007 a Baghdad. Uno degli imputati è stato condannato per omicidio, gli altri tre per omicidio volontario.

I quattro uomini avevano aperto il fuoco contro dei civili durante il passaggio di un convoglio militare statunitense a piazza Nisour, nella capitale irachena. Nella sparatoria erano rimaste ferite 17 persone.

Secondo la Blackwater, le guardie giurate avevano sparato per difendere i militari da un’imboscata. The New York Times

Addestrati negli Stati Uniti

Secondo un articolo della Folha de São Paulo, l’agenzia di sicurezza privata statunitense Academi ha addestrato ventidue agenti della polizia brasiliana in vista dei prossimi Mondiali. Leggi

pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.