Keystone Xl

TransCanada ha ottenuto il permesso dell’amministrazione Trump per la costruzione dell’oleodotto Keystone Xl
TransCanada ha ottenuto il permesso dell’amministrazione Trump per la costruzione dell’oleodotto Keystone Xl. La compagnia canadese di Calgary ha comunicato di aver ottenuto, a dieci anni dalla prima richiesta ufficiale, il permesso presidenziale al dipartimento di stato degli Stati Uniti per procedere alla costruzione dell’oleodotto Keystone Xl. L’opera, che ha diviso l’opinione pubblica statunitense, era stata bloccata tramite veto dall’ex presidente Barack Obama il 7 novembre 2015.
Barack Obama blocca la costruzione dell’oleodotto Keystone Xl
Barack Obama blocca la costruzione dell’oleodotto Keystone XlPer contrastare i cambiamenti climatici, il presidente degli Stati Uniti ha deciso di fermare una legge presentata dai repubblicani e approvata da camera e senato, che consentiva a una compagnia canadese la realizzazione dell’ultima parte dell’oleodotto che collega il Canada al golfo del Messico.
pubblicità
L’oleodotto che divide la politica americana

Il 24 febbraio il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha annunciato la sua decisione di mettere il veto sulla legge che prevedeva la costruzione dell’oleodotto Keystone Xl. Ma perché questo progetto ha spaccato l’opinione pubblica statunitense? La ricostruzione del New York Times. Leggi

Negli Stati Uniti il senato approva la costruzione dell’oleodotto Keystone XL

Il senato degli Stati Uniti ha approvato il disegno di legge sulla costruzione dell’oleodotto Keystone XL, che dovrebbe partire dal Canada e arrivare fino al Nebraska. I voti a favore sono stati sessanta e i contrari 36. Il disegno di legge torna quindi alla camera per poi arrivare al presidente Barack Obama, che, secondo le aspettative, potrebbe imporre il suo veto e andare così allo scontro con la maggioranza repubblicana al congresso.

Il dibattito sulla costruzione dell’oleodotto va avanti da cinque anni e finora Obama ha evitato di schierarsi apertamente. The New York Times

La camera degli Stati Uniti approva il progetto dell’oleodotto Keystone Xl

La camera dei rappresentanti degli Stati Uniti ha approvato una proposta di legge per costruire l’oleodotto Keystone Xl. I voti a favore sono stati 251 e i contrari 161. La misura dovrà essere votata dal senato la settimana prossima.

L’oleodotto, lungo 1.408 chilometri, dovrebbe trasportare 830mila barili al giorno di petrolio estratto dalle sabbie bituminose dell’Alberta, in Canada, fino allo stato del Nebraska, dove si unirà ad altri oleodotti che attraversano il Texas.

Il progetto è sostenuto dai repubblicani, che affermano che creerà molti posti di lavoro, ed è contrastato da molti democratici e dagli ambientalisti, secondo i quali l’oleodotto aumenterà le emissioni di carbonio e contribuirà al riscaldamento globale. Bbc

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.