Un macaco nel parco nazionale di Khao Yai, in Thailandia, il 18 luglio 2016.
  • 19 Ott 2016 09.40

Le cellule staminali che potrebbero aiutare il cuore dopo un infarto

19 ottobre 2016 09:40

È stata sviluppata una tecnica di rigenerazione del cuore dopo un infarto, che utilizza le cellule staminali. La tecnica è stata applicata con successo sugli animali. Tuttavia, alcuni problemi impediscono di ipotizzare, al momento, una sperimentazione clinica sulle persone.

Yuji Shiba e colleghi hanno messo alla prova la tecnica su cinque scimmie. Hanno prelevato da un macaco donatore alcune cellule della pelle, dalle quali hanno ricavato le cellule staminali pluripotenti indotte. Hanno poi iniettato le staminali nel cuore di un macaco che aveva subìto un infarto. Secondo i ricercatori, le cellule staminali si integrano con quelle del muscolo cardiaco danneggiato, migliorandone la capacità di contrarsi.

Possibili aritmie
Per eliminare il rischio di rigetto del trapianto, i ricercatori hanno scelto un macaco donatore compatibile. Inoltre, hanno utilizzato dei farmaci che agiscono sul sistema immunitario. Le scimmie trapiantate sono sopravvissute per circa tre mesi.

I ricercatori hanno però osservato che si possono sviluppare aritmie del cuore. Questo problema deve essere risolto prima di poter ipotizzare una sperimentazione sulle persone.

Secondo l’articolo pubblicato su Nature, la ricerca mostra che è possibile usare per la rigenerazione del cuore cellule da un donatore: un vantaggio, poiché l’uso di cellule prelevate dal paziente per creare staminali è spesso difficile.

pubblicità

Da non perdere

L’Italia dopo il referendum. La nuova copertina di Internazionale
Come essere nomadi con i bambini e rispettare le loro esigenze
A Natale regalati o regala Internazionale

In primo piano