NUOVE NOTIZIE

PAESI
NUOVE NOTIZIE

Corea del Sud

Corea del Sud

Capitale
Seul
Cambio
Ora locale
Borsa
Meteo
Pil pro capite
Temperatura
Popolazione
Moneta
Won sudcoreano
Superficie

  • 19 Gen 2017 10.41
Un tribunale sudcoreano respinge il mandato d’arresto per il capo della Samsung Lee Jae-yong. Secondo i giudici non ci sono motivazioni sufficienti per arrestare Lee, accusato di corruzione nell’ambito dell’inchiesta che ha portato alla destituzione della presidente sudcoreana Park Geung-hye. La Samsung è sospettata di aver fatto delle donazioni alla fondazione non profit di Choi Soon-sil, amica e confidente della presidente Park Geun-hye, in cambio di sostegno politico.
  • 16 Gen 2017 15.30

Pesca di trote

La pesca di trote su un fiume ghiacciato a Hwacheon, in Corea del Sud.
pubblicità
  • 16 Gen 2017 11.34
In Corea del Sud chiesto l’arresto per l’erede della Samsung. La procura speciale sudcoreana ha emesso un mandato d’arresto per Lee Jae-yong, erede dell’azienda tecnologica. È accusato di corruzione nell’ambito dell’inchiesta che ha portato alla destituzione della presidente Park Geung-hye. La Samsung è sospettata di aver fatto delle donazioni alla fondazione non profit di Choi Soon-sil, amica e confidente della presidente Park Geun-hye, in cambio di sostegno politico. La corte si riunirà per emettere la sentenza il 18 gennaio. La Samsung ha registrato un forte calo in borsa dopo l’annuncio.
  • 11 Gen 2017 09.10
Samsung coinvolta nello scandalo sulla corruzione in Corea del Sud. Lee Jae-yong, vicepresidente della Samsung, figlio ed erede del presidente dell’azienda, Lee Kun-hee, è stato interrogato dalle autorità sudcoreane. La Samsung è accusata di aver fatto delle donazioni alla fondazione non profit di Choi Soon-sil, amica e confidente della presidente Park Geun-hye,  in cambio di sostegno politico durante una complicata fusione. Nessun commento da parte dell’azienda sudcoreana.
  • 05 Gen 2017 10.01
Comincia il processo per impeachment della presidente sudcoreana. Park Geun-hye è accusata di aver cospirato con un’amica, Choi Soon-sil, per estorcere denaro e favori da varie aziende. È inoltre accusata di aver permesso alla confidente di interferire con i suoi compiti di governo. La corte costituzionale ha cominciato a sentire gli avvocati di entrambe le parti. I legali di Park hanno ammesso che la presidente ha permesso a Choi di rivedere i suoi discorsi, ma che si è trattato di casi isolati.
pubblicità
  • 02 Gen 2017 19.28
La Danimarca attende la richiesta di estradizione per la figlia di Choi Soon-sil. Chung Yoo-ra è stata arrestata nella città danese di Aalborg. Le autorità della Corea del Sud avevano trasmesso all’Interpol una richiesta di aiuto dopo che la ragazza non era rientrata nel paese per rispondere alle domande dei magistrati sul caso in cui è implicata la madre e che vede il coinvolgimento della presidente Park Geun-hye. Ma le autorità danesi non la rimpatrieranno finché non riceveranno una formale richiesta di estradizione da parte di Seoul.
  • 02 Gen 2017 09.35
Arrestata in Danimarca la figlia della donna al centro dello scandalo di corruzione che ha scosso la Corea del Sud. Chung Yoo-ra, 20 anni, figlia di Choi Soon-sil, è stata arrestata in Danimarca perché aveva il visto scaduto e perché aveva ricevuto un trattamento di favore all’università. Sua madre Choi è accusata di aver usato la sua influenza sulla presidente per ottenere tangenti dalle principali aziende del paese. La presidente Park Geun-hye è stata messa in stato d’accusa il 9 dicembre.
  • 27 Dic 2016 15.11
Ban Ki-moon coinvolto in un caso di corruzione. Uno scandalo minaccia le ambizioni dell’ex segretario generale dell’Onu, che ha l’obiettivo di candidarsi alle presidenziali in Corea del Sud. Secondo il settimanale sudcoreano Sisa-in Ban Ki-moon nel 2005, quando era ministro degli esteri, ha ricevuto 20mila dollari in contanti e 30mila dollari nel 2007 da un imprenditore già coinvolto in altri casi di corruzione. Nei mesi scorsi Ban Ki-moon ha fatto capire che potrebbe candidarsi alla guida del paese con il partito conservatore, colpito dall’inchiesta per corruzione nei confronti della presidente Park Geun-hye.
  • 16 Dic 2016 10.27

Natale a Seoul

Decorazioni natalizie nel centro di Seoul, in Corea del Sud.
  • 09 Dic 2016 14.34

In piazza contro la presidente

Una manifestazione, a Seoul, dopo la decisione del parlamento sudcoreano di destituire la presidente Park Geun-hye. Park Geun-hye è coinvolta in uno scandalo di corruzione e nelle ultime settimane migliaia di manifestanti sono scesi in piazza per chiederne le dimissioni. 
pubblicità
  • 09 Dic 2016 11.06
Il parlamento sudcoreano approva la destituzione della presidente Park Geun-hye. La mozione per avviare il processo di destituzione è stata approvata con 234 voti a favore e 56 contrari. Park Geun-hye è coinvolta in uno scandalo di corruzione e nelle ultime settimane migliaia di manifestanti sono scesi in piazza per chiederne le dimissioni. La presidente conserverà la sua carica, ma sarà sospesa per sei mesi, in attesa che la corte costituzionale decida se convalidare la destituzione approvata dal parlamento.
  • 06 Dic 2016 11.31
La Corea del Sud accusa la Corea del Nord di un attacco hacker. Alcune informazioni classificate sono state rubate dal sito del comando militare sudcoreano. Lo ha dichiarato un portavoce alla Bbc, anche se non è chiaro quali dati siano stati sottratti. La Corea del Nord è sospettata di usare migliaia di hacker per compiere crimini informatici, ma Pyongyang ha sempre negato le accuse.
  • 06 Dic 2016 08.58
La Samsung, la Hyundai e altre aziende sudcoreane convocate dal parlamento per le accuse di corruzione. Sono sotto inchiesta da parte della magistratura perché avrebbero dato milioni di dollari a un fondo legato a Choi Soon-sil, una donna vicina alla alla presidente Park Geun-hye, che in cambio avrebbe garantito favori politici. L’opposizione per questa vicenda chiederà la messa in stato d’accusa per Park Geun-hye.
  • 30 Nov 2016 12.31

Sciopero contro la presidente sudcoreana Park Geun-hye

Lo sciopero generale dei sindacati sudcoreani a Seoul, organizzato per chiedere le dimissioni della presidente Park Geun-hye, coinvolta in uno scandalo di corruzione.
  • 30 Nov 2016 08.35
I tre principali partiti sudcoreani d’opposizione chiederanno la messa in stato d’accusa della presidente. Non hanno ascoltato le richieste di Park Geun-hye che, coinvolta in uno scandalo di corruzione, aveva detto di essere disposta a dimettersi se il parlamento avesse trovato il modo per non creare un vuoto di potere. I partiti hanno intenzione di presentare la mozione di impeachment della presidente il 2 dicembre.
pubblicità
  • 29 Nov 2016 08.44
La presidente sudcoreana è disposta a dimettersi. Park Geun-hye ha chiesto ai deputati di trovare un modo perché possa dare le dimissioni senza che si crei un vuoto di potere. Il parlamento doveva discutere nei prossimi giorni della sua messa in stato d’accusa e migliaia di sudcoreani erano scesi in piazza per chiedere le dimissioni di Park. Lo scandalo nasce dalla stretta amicizia della presidente con Choi Soon-sil, una donna accusata di aver estorto grosse somme di denaro ad aziende sudcoreane.
  • 27 Nov 2016 22.52
Centinaia di migliaia di sudcoreani in piazza per chiedere le dimissioni della presidente Park Geun-hye. La presidente è accusata di aver permesso alla sua amica Choi Soon-sil di interferire su questioni di stato pur non ricoprendo alcun ruolo all’interno dell’esecutivo. Il 26 novembre, nella quinta settimana di manifestazioni pacifiche, secondo gli organizzatori circa 1,3 milioni di persone sono scese in piazza a Seoul, sfidando il freddo e la neve. Secondo la polizia, che ha mobilitat0 nella capitale circa 25mila agenti, i manifestanti erano invece 260mila.
  • 27 Nov 2016 13.48

Luci di protesta

Una donna tiene in mano una candela e un cartello con scritto “Questo è un paese?” durante le proteste del 25 novembre 2016 a Seoul per chiedere le dimissioni della presidente Park Geun-hye.
  • 19 Nov 2016 12.42
A Seoul attese 500mila persone alla manifestazione per le dimissioni della presidente Park Guen-Hye. La manifestazione del 19 novembre è la quarta di una serie di manifestazioni pacifiche organizzate in seguito allo scandalo che coinvolge la presidente sudcoreana, accusata di aver permesso alla sua confidente Choi Soon-sil di interferire su questioni di stato e manipolare il potere. Park Guen-Hye sarà la prima presidente in carica ad essere interrogata in un processo penale in Corea del Sud.
  • 17 Nov 2016 17.26

Preghiera a Seoul

Una preghiera a un tempio buddista di Seoul, in Corea del Sud.
pubblicità