Il dipinto Hidden learning di Sophie McKay Knight realizzato in collaborazione con le scienziate dell’università di St. Andrews, in Scozia. L’opera nasce all’interno del progetto Chrysalis, pensato per creare una rete tra le donne che si occupano di scienza. (Università St. Andrews)

Fotografi da laboratorio

20 marzo 2017 16:27

Da vent’anni l’organizzazione Wellcome, impegnata nel supporto di scienziati e ricercatori, organizza un concorso di fotografia scientifica che ha l’obiettivo non solo di mostrare le migliori immagini realizzate nell’ultimo anno ma anche porre l’attenzione su nuovi traguardi del settore.

Per l’edizione 2017 il vincitore assoluto è Spooky Pooka, artista e illustratore che lavora regolarmente per l’editore Penguin, The Times, Nature e la Bbc. Negli ultimi anni si è interessato in particolare alla relazione tra mente e corpo e alla sua rappresentazione nell’arte. La sua immagine Stickman – The vicissitudes of Crohn’s fa parte di una serie che ruota intorno al personaggio di Stickman, un alter ego dell’artista, affetto dal morbo di Crohn, una malattia autoimmune che colpisce l’apparato digerente. Spooky Pooka vuole dare una personale raffigurazione dei sintomi della malattia, lasciando spazio anche a piccoli segnali di speranza e rinascita, suggeriti in maniera simbolica dagli alberi.

Un altro premio importante è il Julie Dorrington, vinto da Mark Bartley, specializzato in fotografia medica. La sua immagine mostra un occhio in cui è stata impiantata una lente intraoculare, che può essere usata per correggere la miopia e la cataratta.

pubblicità

Articolo successivo

Sindrome da nordest
Pier Andrea Canei