I ricercatori del Francis Crick institute di Londra hanno individuato una delle cause del lupus eritematoso sistemico, la malattia autoimmune che colpisce vari organi e tessuti del corpo. È una variante del gene tlr7, presente nel genoma di una bambina spagnola con una forma grave di lupus. Il gene è coinvolto nella risposta immunitaria ai virus, ma quando è iperattivo crea anticorpi in eccesso, che colpiscono organi e tessuti. Tlr7 non è l’unico gene coinvolto ma ha un ruolo centrale, scrive Nature. Nel mondo circa cinque milioni di persone hanno il lupus e nove su dieci sono donne. Al momento non c’è una cura.

Questo articolo è uscito sul numero 1459 di Internazionale, a pagina 103. Compra questo numero | Abbonati