Foreste Nel 2021 il pianeta ha perso molte delle sue foreste, scrive Scientific American, basandosi sui dati dell’università del Maryland, negli Stati Uniti. Le regioni tropicali hanno perso 11,1 milioni di ettari di foresta, di cui 3,75 milioni di foresta vergine. La superficie totale di foresta vergine andata distrutta è però in calo dell’11 per cento rispetto all’anno precedente, grazie soprattutto al minor contributo degli incendi. Il Brasile è il paese più colpito, con più di 1,5 milioni di ettari di foresta vergine persi, seguito dalla Repubblica Democratica del Congo, dalla Bolivia, dall’Indonesia e dal Perù. Inoltre, il 2021 è stato un anno particolarmente negativo per le foreste boreali, soprattutto in Russia. Nella foto: Kalimantan Meridionale, Indonesia

Caldo Un’ondata di caldo eccezionale ha colpito gran parte dell’India e del Pakistan, causando problemi nelle forniture elettriche e idriche. Nella capitale indiana New Delhi le temperature hanno sfiorato i 46 gradi, un record per il mese di aprile, e in alcune zone del Pakistan sono stati registrati 48 gradi.

Siphiwe Sibeko, REUTERS/Contrasto

Frane Nove persone sono morte travolte da una frana causata dalle forti piogge degli ultimi giorni a Bukavu, nell’est della Repubblica Democratica del Congo. Cinque case sono state distrutte.

Tornado Un tornado ha danneggiato più di cinquanta edifici a Wichita, in Kansas, nel centro degli Stati Uniti. Decine di migliaia di persone sono rimaste senza elettricità.

Alluvioni Molti villaggi e terreni agricoli si sono allagati in seguito alle forti piogge che hanno colpito lo stato di Zulia, nell’ovest del Venezuela, vicino al lago di Maracaibo.

Tempeste di sabbia Una nuova tempesta di sabbia ha colpito il centrosud dell’Iraq, spingendo le autorità a chiudere gli aeroporti internazionali della capitale Baghdad e di Najaf. Decine di persone sono state ricoverate con problemi respiratori. Le tempeste di sabbia sono sempre più frequenti nel paese.

Mare Secondo uno studio del progetto Nz SeaRise, in alcune aree della Nuova Zelanda il livello del mare sta aumentando due volte più velocemente del previsto. È a rischio la capitale Wellington.

Polli Il ministero dell’agricoltura francese ha annunciato che dall’inizio dell’epidemia di influenza aviaria, nel novembre 2021, sono stati abbattuti sedici milioni di polli.

Leoni Tre leonesse sono morte dopo aver urtato la recinzione elettrica di un complesso privato al confine del parco nazionale della regina Elisabetta, in Uganda.

Questo articolo è uscito sul numero 1459 di Internazionale, a pagina 104. Compra questo numero | Abbonati