“Il presidente uscente Jair Bolsonaro e il candidato di sinistra Luiz Inácio Lula da Silva, del Partito dei lavoratori, il 16 ottobre si sono confrontati per la prima volta in un dibattito televisivo (nella foto) in vista del secondo turno delle elezioni presidenziali, che si terrà il prossimo 30 ottobre”, scrive il sito Infobae. Lula ha criticato Bolsonaro per il modo irresponsabile con cui ha gestito la pandemia di covid-19, che in Brasile ha provocato la morte di 680mila persone. Il leader di estrema destra ha accusato Lula di essere corrotto e amico di vari dittatori, riferendosi al presidente del Nicaragua Daniel Ortega. ◆

Questo articolo è uscito sul numero 1483 di Internazionale, a pagina 36. Compra questo numero | Abbonati