I diplomatici occidentali abbandonano la cerimonia d’insediamento di Yoweri Museveni.

13 maggio 2016 12:00

I diplomatici occidentali abbandonano la cerimonia d’insediamento di Yoweri Museveni. I rappresentanti europei, statunitensi e canadesi hanno lasciato la cerimonia in segno di protesta dopo che il presidente ugandese, al potere dal 1986 e recentemente rieletto, ha criticato duramente la Corte penale internazionale (Cpi). I diplomatici obiettavano anche contro la presenza del presidente sudanese Omar al Bashir, contro cui la Cpi ha spiccato un mandato d’arresto.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Il grande ritorno dei signori della guerra in Afghanistan
Jean-Pierre Filiu
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.