06 aprile 2017 12:14

Il re tailandese firma la nuova costituzione voluta dalla giunta militare. Re Maha Vajiralongkorn ha firmato il documento preparato dalla giunta, al potere dopo il golpe del 2014, con l’obiettivo di mettere fine all’instabilità politica. Per gli oppositori si tratta di un tentativo di rafforzare ancora di più il potere dei militari. La giunta sostiene che l’approvazione della nuova carta costituzionale aprirà la strada alle elezioni, le prime dopo il colpo di stato del 2014. Gli oppositori, invece, affermano che renderà ininfluente ogni consultazione democratica, creando un senato completamente nominato e rafforzando i controlli sui parlamentari eletti.