17 marzo 2020 19:00

Il 17 marzo, alle ore 18, il capo della protezione civile Angelo Borrelli ha fatto il punto sulla diffusione del nuovo coronavirus (Sars-CoV-2) in Italia.

  • Le persone che risultano attualmente positive sono 26.062, 2.989 in più rispetto al 16 marzo.
  • Le persone contagiate dall’inizio dell’epidemia sono 31.506, compresi i morti e i guariti.
  • Il 17 marzo i decessi sono stati 345, 4 in meno rispetto al 16 marzo. In totale sono morte 2.503 persone.
  • Il numero dei guariti sale a 2.941 persone, 192 in più rispetto al 16 marzo.
  • A oggi 11.108 persone sono in isolamento domiciliare e 2.060 sono nei reparti di terapia intensiva, 209 in più di ieri.
  • La situazione peggiore resta in Lombardia, dove 879 persone sono ricoverate nei reparti di terapia intensiva della regione (56 più di ieri). I casi di contagio dall’inizio dell’epidemia sono 16.220.
  • Il 17 marzo in provincia di Bergamo sono morti due dipendenti delle poste che avevano lavorato fino a pochi giorni fa.
  • Il 16 marzo sono state denunciate ottomila persone uscite di casa senza un valido motivo, con un aumento del 13 per cento rispetto al giorno precedente.