19 aprile 2021 11:18

Repubblica Ceca-Russia
Il 18 aprile Mosca ha dichiarato “persona non grata” venti diplomatici cechi in un gesto di ritorsione dopo che Praga ha espulso 18 diplomatici russi identificati come agenti segreti e accusati di spionaggio. Il governo ceco ha anche affermato di avere “prove schiaccianti” del coinvolgimento di agenti del Gru, il servizio informazioni delle forze armate russe, nell’esplosione di un deposito di munizioni a Vrbětice nel 2014, in cui erano morte due persone. Due russi sono attualmente ricercati per il loro ruolo nell’esplosione.

Russia
Jake Sullivan, consigliere alla sicurezza nazionale del presidente statunitense Joe Biden, ha affermato il 18 aprile che “ci saranno conseguenze” se l’oppositore russo Aleksej Navalnyj dovesse morire in prigione. Anche l’Unione europea ha espresso “forte preoccupazione” e ha chiesto a Mosca di permettere a Navalnyj di essere visitato da medici di fiducia. Il giorno prima i membri dell’équipe di Navalnyj avevano lanciato l’allarme per le sue condizioni di salute. Grandi manifestazioni a sostegno dell’oppositore sono previste il 21 aprile a Mosca e a San Pietroburgo.

Siria
Il 18 aprile il presidente del parlamento Hammouda Sabbagh ha annunciato che le elezioni presidenziali si svolgeranno il 26 maggio. In assenza di avversari di rilievo e di una reale competizione elettorale, il presidente uscente Bashar al Assad, al potere dal 2000, non dovrebbe avere problemi a ottenere un quarto mandato. Le ultime presidenziali si sono svolte nel 2014, tre anni dopo l’inizio del conflitto siriano.

Ciad
Il 18 aprile il gruppo armato Unione delle forze della resistenza (Ufr) ha dato il suo sostegno ai ribelli del Fronte per l’alternanza e la concordia del Ciad (Fact), che una settimana fa, in occasione delle elezioni presidenziali, hanno lanciato un’offensiva nel nord del paese. I risultati parziali del voto danno in netto vantaggio il presidente uscente Idriss Déby, al potere dal 1990.

Niger
Le autorità della regione di Tillabéri, nell’ovest del paese, hanno detto il 18 aprile che almeno 19 persone sono morte in un attacco compiuto il giorno prima da alcuni uomini armati, in sella a motociclette, nel villaggio di Gaigorou. L’attacco non è stato rivendicato, ma nella zona sono attive varie milizie jihadiste legate ad Al Qaeda o al gruppo Stato islamico.

Capo Verde
Il Movimento per la democrazia (Mpd, centrodestra) del primo ministro Ulisses Correia e Silva ha vinto le elezioni legislative del 18 aprile. L’Mpd ha ottenuto almeno 36 seggi sui 72 dell’assemblea nazionale, contro i 29 del Partito africano dell’indipendenza di Capo Verde (Paicv, socialista).

Calcio
Il 18 aprile sei club inglesi (Arsenal, Chelsea, Liverpool, Manchester City, Manchester United e Tottenham) hanno annunciato la nascita di una nuova “superlega” insieme a tre club italiani (Inter, Juventus e Milan) e tre spagnoli (Atletico Madrid, Barcellona e Real Madrid). La Uefa, la Fifa e le federazioni nazionali hanno reagito minacciando di escludere i club ribelli e i loro giocatori da tutte le competizioni, oltre a una causa miliardaria.