Attualità

Intanto nel mondo

Vertice tra Boris Johnson e Joe Biden a Carbis Bay, il presidente francese Emmanuel Macron annuncia una riduzione della presenza militare nel Sahel, le Nazioni Unite lanciano l’allarme per la carestia nel nord dell’Etiopia. Leggi

Intanto nel mondo

La giustizia russa vieta le organizzazioni legate ad Aleksej Navalnyj, il candidato di sinistra Pedro Castillo si proclama vincitore delle presidenziali in Perù, il Salvador diventa il primo paese a legalizzare il bitcoin. Leggi

pubblicità
Intanto nel mondo

Confermata la condanna all’ergastolo di Ratko Mladić, ProPublica accusa i miliardari statunitensi di eludere le tasse, arrestati altri due candidati di opposizione in Nicaragua. Leggi

Intanto nel mondo

Un uomo uccide quattro membri di una famiglia musulmana in Canada, autorizzato negli Stati Uniti un farmaco contro l’Alzheimer, Google condannata a pagare una multa da 220 milioni di euro in Francia. Leggi

Intanto nel mondo

Il presidente colombiano Duque annuncia una riforma della polizia, testa a testa nelle elezioni presidenziali in Perù, almeno trenta morti in un incidente ferroviario in Pakistan. Leggi

pubblicità
Intanto nel mondo

Arrestata a Hong Kong l’attivista Chow Hang-tung, il parlamento danese approva una legge per trasferire i richiedenti asilo in paesi terzi, la Francia sospende le operazioni militari congiunte con il Mali. Leggi

Intanto nel mondo

Otto partiti formano un governo di coalizione in Israele, catastrofe ambientale in Sri Lanka, la candidata alle presidenziali Cristiana Chamorro ai domiciliari in Nicaragua. Leggi

Intanto nel mondo

Il consiglio per i diritti umani dell’Onu apre un’inchiesta sulle violenze in Palestina e in Israele, la Germania riconosce il genocidio in Namibia, tre condannati in Spagna per gli attentati del 2017 in Catalogna. Leggi

Intanto nel mondo

Un impiegato di un’azienda di trasporti pubblica uccide otto persone in California, un tribunale olandese ordina alla Shell di tagliare le emissioni, la Svizzera sospende i negoziati per un accordo con l’Unione europea. Leggi

Intanto nel mondo

Autorizzate sette candidature per le elezioni presidenziali in Iran, due manifestanti uccisi nella capitale irachena Baghdad, i familiari di George Floyd lanciano un appello per una riforma della polizia negli Stati Uniti. Leggi

pubblicità
Intanto nel mondo

I militari arrestano il presidente e il premier in Mali, l’Unione europea annuncia nuove sanzioni contro la Bielorussia, 18 morti in Perù in un attacco attribuito a Sendero luminoso. Leggi

Intanto nel mondo

La Bielorussia dirotta un aereo per arrestare l’oppositore Roman Protasevich, scarcerata la giornalista d’inchiesta Rozina Islam in Bangladesh, almeno 15 morti nell’eruzione del vulcano Nyiragongo. Leggi

Intanto nel mondo

Entra in vigore un cessate il fuoco tra Israele e Hamas, Joe Biden promulga una legge per tutelare gli statunitensi di origine asiatica, decine di migliaia di ragazzi scioperano per il clima in Australia. Leggi

Intanto nel mondo

Promulgata in Texas una legge restrittiva sull’aborto, sette morti negli scontri in una prigione del Guatemala, operazione della polizia in Belgio per arrestare un militare di estrema destra. Leggi

Intanto nel mondo

Almeno 33 persone muoiono nel passaggio del ciclone Tauktae sull’India, inchiesta penale contro la Trump organization negli Stati Uniti, sciopero dei produttori di carne in Argentina. Leggi

pubblicità
Intanto nel mondo

Seimila migranti arrivano nell’enclave spagnola di Ceuta, la corte suprema statunitense potrebbe rimettere in discussione il diritto all’aborto, le Samoa potrebbero avere la prima premier donna. Leggi

Intanto nel mondo

Almeno 42 vittime in ventiquattr’ore nella Striscia di Gaza, i cileni alle urne per eleggere un’assemblea costituente, scontri tra l’esercito e i ribelli nell’ovest della Birmania. Leggi

Intanto nel mondo

Il primo ministro armeno Nikol Pashinyan accusa l’esercito azero di aver violato la frontiera, un rapporto discolpa il primo ministro canadese Justin Trudeau, carenze di cibo e benzina in Colombia. Leggi

Intanto nel mondo

I ribelli taliban conquistano un distretto vicino alla capitale afgana Kabul, i repubblicani statunitensi estromettono Liz Cheney dalla leadership del partito, il cancelliere austriaco Sebastian Kurz è sotto inchiesta. Leggi

Intanto nel mondo

Quaranta morti nelle violenze tra israeliani e palestinesi, la Russia annuncia una stretta sul possesso delle armi da fuoco dopo la strage di Kazan, due donne transgender condannate a cinque anni di prigione in Camerun. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.