28 aprile 2022 10:58

Ucraina-Russia
Il 27 aprile la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha accusato la Russia di “ricatto del gas” dopo la sospensione delle forniture alla Polonia e alla Bulgaria, che avevano rifiutato di pagare in rubli. Lo stesso giorno il ministero della difesa russo ha affermato che le forze di Mosca hanno distrutto “una grande quantità di armi e munizioni fornite all’Ucraina dagli Stati Uniti e dai paesi europei”. Intanto Washington e Mosca hanno effettuato uno scambio di prigionieri tra l’ex marine Trevor Reed e il pilota Konstantin Yaroshenko.

Unione europea-Ungheria
La Commissione europea ha avviato il 27 aprile il meccanismo di condizionalità che potrebbe portare alla sospensione dei fondi all’Ungheria per ripetute violazioni dello stato di diritto. Bruxelles ha riscontrato varie irregolarità negli appalti pubblici e nella lotta alla corruzione. È la prima volta che l’Unione europea attiva il meccanismo, entrato in vigore nel gennaio 2021.

Etiopia
Il 27 aprile il Consiglio degli affari musulmani della regione Amhara, nel nord del paese, ha affermato che il giorno prima venti musulmani sono stati uccisi da “estremisti cristiani” durante un funerale a Gondar. Il sindaco della città Zewdu Malede si è limitato a parlare di scontri “con perdite da entrambe le parti”.

Repubblica Centrafricana
Il 27 aprile il presidente Faustin Archange Touadéra ha promulgato una legge, approvata dall’assemblea nazionale all’unanimità, che adotta il bitcoin come valuta legale insieme al franco Cfa. La Repubblica Centrafricana diventa così il secondo paese al mondo ad adottare il bitcoin dopo il Salvador.

Stati Uniti
Un rapporto presentato dallo stato del Minnesota il 27 aprile accusa la polizia di Minneapolis di “discriminazioni razziali generalizzate”. L’inchiesta, lanciata dopo l’omicidio dell’afroamericano George Floyd, ha stabilito che i poliziotti locali “tendono a ricorrere più spesso alla forza contro i neri rispetto ai bianchi, anche quando le circostanze sono simili”.

Haiti
Il 27 aprile la protezione civile ha annunciato che almeno diciotto civili sono rimasti uccisi negli ultimi giorni negli scontri tra bande criminali che si contendono alcuni quartieri alla periferia nord della capitale Port-au-Prince. Centinaia di persone hanno lasciato le loro case per sfuggire alle violenze.

Ambiente
Secondo un rapporto delle Nazioni Unite presentato il 27 aprile, le moderne tecniche agricole stanno danneggiando i terreni a un ritmo che è insostenibile per l’umanità. Il 40 per cento dei terreni agricoli mondiali è in uno stato di degrado e, in assenza di provvedimenti, entro il 2050 perderemo un’area ulteriore delle dimensioni del Sudamerica.