08 giugno 2022 11:09

Ucraina-Russia
Il 7 giugno il ministro della difesa russo Sergej Šojgu ha annunciato la “liberazione” di tutti i quartieri residenziali della città strategica di Severodonetsk, nella regione di Luhansk, nell’est dell’Ucraina. Intanto, più di mille combattenti ucraini che avevano partecipato alla difesa dell’acciaieria Azovstal sono stati trasferiti in Russia per “investigazioni”.

Unione europea
Gli stati membri e il parlamento europeo hanno raggiunto il 7 giugno un accordo preliminare che prevede l’introduzione, a partire dall’autunno del 2024, di un caricabatterie universale per i dispositivi elettronici portatili di piccole e medie dimensioni, tra cui telefoni, tablet e fotocamere. Tutti i dispositivi avranno la porta comune Usb-C e la velocità di ricarica sarà armonizzata. Il provvedimento, che permetterà di ridurre i rifiuti elettronici, è contestato dalla Apple.

Repubblica Democratica del Congo-Belgio
Il 7 giugno re Filippo del Belgio è arrivato a Kinshasa, capitale della Repubblica Democratica del Congo, per una storica visita di sei giorni il cui obiettivo è la riconciliazione con l’ex colonia. Nel 2020, in una lettera al presidente congolese Félix Tshisekedi, il re aveva espresso le “più profonde scuse per le ferite della colonizzazione”. Durante la visita saranno anche riconsegnate alcune opere d’arte sottratte in epoca coloniale.

Camerun
Il 7 giugno il ministero della difesa ha ammesso che all’inizio del mese alcuni soldati hanno aperto il fuoco contro un gruppo di civili nel villaggio di Missong, nella regione anglofona del Nordovest, uccidendone nove, tra cui una bambina di diciotto mesi. Il comunicato ufficiale afferma che i soldati hanno reagito in modo “inappropriato e sproporzionato” all’atteggiamento ostile degli abitanti. Quattro militari sono stati arrestati.

Stati Uniti
La jihadista statunitense Allison Fluke-Ekren, 42 anni, si è dichiarata colpevole il 7 giugno di aver guidato un battaglione del gruppo Stato islamico in Siria e di aver pianificato attentati negli Stati Uniti. Fluke-Ekren, un’ex insegnante del Kansas che ha lasciato il paese nel 2011, ha affermato che aveva il compito di reclutare donne e ragazze da addestrare all’uso delle armi e delle cinture esplosive. Rischia una pena massima di vent’anni di prigione.

Messico-Stati Uniti
Il 6 giugno una carovana composta da circa seimila migranti provenienti dall’America centrale e dal Venezuela è partita da Tapachula, nel sud del Messico, e si è diretta verso il confine statunitense. Lo stesso giorno è cominciato a Los Angeles, negli Stati Uniti, un vertice delle Americhe incentrato sulla questione dei migranti. Il presidente messicano Andrés Manuel López Obrador ha deciso di non partecipare a causa del mancato invito a Cuba, Nicaragua e Venezuela.