Sommario

14/20 novembre 2014 • Numero 1077

Non invidiate la Germania

Pochi investimenti, infrastrutture fatiscenti, forte dipendenza dalle esportazioni. L’economia tedesca è più fragile di quanto sembri

14/20 novembre 2014 • Numero 1077

Opinioni

Non sappiamo ancora in che secolo stiamo vivendo

Se il suo articolo comincia dicendo ‘Dalla fine della guerra fredda’ non si prenda il disturbo di inviarcelo”. Solo una decina di anni fa, quando fu lanciata l’edizione spagnola di Foreign Policy, la rivista statunitense si rivolgeva così a chi voleva inviare delle proposte di contributi

In copertina

Non invidiate la Germania

Investimenti scarsi, infrastrutture fatiscenti, un sistema scolastico in declino. L’economia tedesca, che per anni è stata presa a modello in tutta Europa, è più fragile di quanto sembri. E troppo dipendente da esportazioni e bassi salari

pubblicità

Messico

Il Messico barbaro

L’uccisione dei 43 studenti di Iguala è solo l’ultimo degli episodi di violenza e corruzione che hanno segnato la storia dello stato di Guerrero

Visti dagli altri

Difficile resistere a don Ciotti

Il sacerdote incontra la stampa estera e racconta la sua lotta alla criminalità organizzata e il ruolo chiave della legge sui beni confiscati alle mafie

Nigeria

Le ragazze di Boko haram

L’arrivo dei rapitori, il viaggio sugli autocarri e poi la fuga a piedi. La notte tra il 14 e il 15 aprile il gruppo estremista islamico Boko haram sequestra quasi trecento studentesse in un liceo. Alcune di loro riescono a fuggire. Una giornalista statunitense le ha intervistate per ricostruire gli eventi di quei giorni

pubblicità

Scienza

Capolavori deperibili

La ricerca sulla conservazione delle opere d’arte ha fatto grandi passi avanti. Ma gli artisti contemporanei usano tecniche e materiali sempre più complessi e dalla tenuta incerta

Cina

Soft power confuciano

Ogni sei giorni nel mondo apre un istituto Confucio. Ma i centri culturali finanziati da Pechino sono visti con diffidenza all’estero e considerati uno spreco in Cina

Portfolio

Ritorno a Ellis Island

Le installazioni di JR riportano in vita il luogo dove si accoglievano gli immigrati sbarcati negli Stati Uniti

Ritratti

Anna Orford. La donna dei record

È una delle giudici che devono assistere alle imprese di chi vuole entrare nel Guinness dei primati. Un compito delicato in cui l’inflessibilità dev’essere moderata dall’empatia e dal rispetto per le differenze

In viaggio

Terra di legno e acqua

In una piantagione della Giamaica per vedere frutti e piante dei Caraibi e per una lezione di cucina. Poi una discesa da brivido sul bob

pubblicità

Graphic journalism

Cartoline da Altrove

Di Paper Resistance

Pop

Trova la tua spiaggia

Di Zadie Smith

Pop

A che serve  il direttore?

Di Ivan Hewett

Europa

La sfida della Catalogna e la risposta di Madrid

La partecipazione di oltre due milioni di persone alla consulta indipendentista dimostra che la mobilitazione della società catalana è tutt’altro che esaurita, scrive il quotidiano di Barcellona

Africa e Medio Oriente

Le colpe di Israele a Gerusalemme Est

I palestinesi di Gerusalemme che si scontrano con la polizia vogliono ricordare al resto del mondo che da mezzo secolo vivono sotto occupazione

pubblicità

Africa e Medio Oriente

Battaglie decisive nelle città siriane

Le forze del regime avanzano su Aleppo e nella regione della Ghuta. I ribelli conquistano nuove città al sud. Le parti coinvolte nel conflitto si giocano il tutto per tutto

Asia e Pacifico

L’Asia di Xi Jinping  non vuole gli Stati Uniti 

Al vertice Apec di Pechino il presidente cinese ha illustrato il suo “sogno dell’Asia-Pacifico”. Una regione con la Cina al centro e senza l’egemonia americana

Cultura

L’amica misteriosa

Una scrittrice statunitense racconta l’universo di Elena Ferrante ai lettori del quotidiano britannico

Scienza e tecnologia

Uno stomaco artificiale per combattere l’ulcera

Un gruppo di ricercatori ha creato un “organoide gastrico” a partire da cellule staminali. Servirà a studiare le malattie dello stomaco e a capire come si forma l’organo nell’embrione

Scienza e tecnologia

Il banner non è mai stato una buona idea

Da quando sono stati introdotti, vent’anni fa, i banner pubblicitari hanno rovinato la grafica e la fruibilità dei siti internet. Ma presto potrebbero essere sostituiti

pubblicità

Economia e lavoro

Lotta per uno stipendio dignitoso

Nel Regno Unito un gruppo di associazioni ha lanciato una campagna perché le aziende garantiscano ai lavoratori una paga più alta del salario minimo nazionale

Editoriali

Il patto sul clima è un buon inizio

Damian Carrington, The Guardian

Editoriali

Juncker, uno scandalo utile

Le Monde

Opinioni

Serate

Esagero a temere che la presenza di diversi tablet in casa stia disgregando la nostra vita familiare?

Opinioni

Norvegia e Liberia danno l’esempio sul clima

Durante il recente vertice delle Nazioni Unite sul clima era difficile non pensare alla battuta di Charles Dudley Warner: “Tutti si lamentano del cattivo tempo, ma nessuno fa mai niente”. I leader del mondo hanno detto le cose giuste, ma i fatti sono stati pochi.

Opinioni

La donna meravigliosa

Alcuni anni dopo averla creata, quando ormai Wonder Woman era diventata un personaggio di successo, William Moulton Marston affermò: “Il miglior rimedio per rivalorizzare le qualità delle donne è creare un personaggio femminile con tutta la forza di Superman e in più il fascino di una donna brava e bella”

Opinioni

Delinquenti evasioni

Manolo, Los Straitjackets, Rocío Rico Romero

81

Secondo il rapporto dell’Ocse intitolato Education at a glance 2014, l’81 per cento dei ragazzi italiani tra i 15 e i 19 anni va a scuola. La media europea (riferita a 21 paesi) è dell’87 per cento. Leggi

Il ritorno dell’eroe

Nessuno muore, ma tutto ritorna. Nessuno è Ulisse, tornato a casa e invecchiato, ma c’è davvero una casa a cui tornare? Il romanzo racconta il ritorno più famoso di tutti e quel che succede a Itaca a un eroe vecchio grasso rozzo, violento e osceno anche se meno astuto di quel che si è detto. Si fa chiamare Nessuno, colui che non c’è. Leggi

La notizia bomba

Qui a Roma è arrivata il 6 novembre. Lo avevano annunciato tv e giornali: bomba d’acqua sulla capitale. Ormai tutti sanno cosa significa, anche i bambini (quelli romani esultano: scuole chiuse!). Eppure fino a qualche anno fa quest’espressione, che i meteorologi usano quando la pioggia supera i 50 millimetri in due ore, era quasi sconosciuta. Leggi

Oltre il cerchio della miseria

Tra il 4 e il 6 novembre si è tenuto a Doha, in Qatar, il sesto World innovation summit for education (Wise), sul tema della “creatività cuore dell’educazione”. Il summit assegna un premio molto ambìto, definito da alcuni il Nobel dell’educazione, e per la seconda volta, dopo Vicky Colbert, fondatrice di Escuela nueva in Colombia, l’ha vinto una donna, Ann Cotton, britannica. Leggi

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.