Sommario

472 (24/30 gennanio 2002)

Il voto di Israele

Il 28 gennaio gli israeliani scelgono il nuovo premier. Un ritratto dei due candidati. I commenti di Amira Hass ed Edward W. Said

472 (24/30 gennanio 2002)

Asia e Pacifico

Obiettivo Baghdad, pronti a partire

Spagna

La marea civile

L’incidente in Galizia solleva un’ondata di indignazione

pubblicità

Europa

Calcio e martello

Il cuore della tv

Tobias Jones è inglese e ha trent’anni. Dal 1999 vive in Italia, a Parma. Collabora con diversi giornali britannici e ha appena pubblicato un libro che si intitola The dark heart of Italy, più o meno “Il cuore tenebroso dell’Italia”. Sabato scorso il Financial Times ha pubblicato un suo lungo articolo sulla televisione italiana. Jones sostiene che la nostra tv è brutta. Ma la notizia non è questa. La notizia è che i giornali italiani hanno fatto pagine e pagine (spesso scandalizzate) sul suo articolo. Come scrive giustamente Luca Sofri, “c’è una sola opinione che trova d’accordo tutti gli italiani, meno tre: che la tivù quaggiù è una chiavica. E se lo scrive un giornale inglese fa notizia?”. Infatti il problema non è di Jones, ma dei nostri giornali. Abbiamo chiesto a Tobias Jones, che per Internazionale ha già scritto, se aveva voglia di rispondere alle critiche (di Maurizio Costanzo, di Maurizio Gasparri, di Gerry Scotti). Lo trovate a pagina 26. Leggi

Scienza e tecnologia

Il clima riscrive la storia

pubblicità

Africa e Medio Oriente

La vetrina della Francia in Africa

Opinioni

A Caracas la sfida continua. Ci vuole una mediazione esterna per evitare il collasso

Elezioni

Il passo falso di Mitzna

I laburisti hanno detto che non entreranno in un governo di unità nazionale guidato da Sharon. Ma sarà vero?

Opinioni

Si è aperta una breccia nei segreti della Microsoft. È una buona notizia

Elezioni

Forti e deboli

Gli israeliani ignorano la portata dell’occupazione e i palestinesi non capiscono l’impatto del terrorismo. Per questo Sharon vincerà

pubblicità

Inchiesta

Orme globali

Dietro le nostre scarpe

Viaggi

La signora del Mississippi

Ibrida, festosa e corrotta, New Orleans conserva una particolare capacità di sedurre. E aspetta con serenità il diluvio che minaccia di inghiottirla

Economia e lavoro

L’anno nero dell’America Latina

Russia

I nuovi gulag

I centri di detenzione in Siberia nelle foto di Carl De Keyzer

Opinioni

Le Nazioni Unite non devono essere indebolite con scelte paradossali

pubblicità

Opinioni

Inaccettabile impotenza

Americhe

Gli argentini aspiranti europei

Elezioni

Il voto di Israele

I candidati e i commenti prima delle elezioni del 28 gennaio

Tecnologia

Il software fa schifo

Gli utenti impazziscono e le aziende fanno soldi

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.