Sommario

489 (23/30 maggio 2003)

Terrorismo: guerra senza fine

Inchiesta. Cecenia, Arabia Saudita, Marocco, Israele: 169 morti in sette giorni. La strategia dei kamikaze, il ruolo di al Qaeda, la risposta dell’Occidente

489 (23/30 maggio 2003)

Europa

I dubbi di Londra sulla moneta unica

Economia e lavoro

La primavera del malcontento

pubblicità

Scienza e tecnologia

Medicine solo per ricchi

Africa e Medio Oriente

Togo, elezioni su misura

Terrorismo

Guerra senza fine

Le foto di Livio Senigalliesi documentano dieci anni di conflitti balcanici

pubblicità

Migrazioni

Frontiere: dove comincia l’America?

La strategia degli Stati Uniti per fermare l’immigrazione

Opinioni

Le Farc sono indebolite. Il governo deve saper dialogare per uscire dal conflitto

Viaggi

La Norvegia in movimento

La bellezza dei fiordi è semplice e drammatica. Si avverte una sensazione di prodigio che fa rabbrividire

Opinioni

In Iraq non ci sono armi chimiche e torna il terrorismo. Blair e Bush cosa dicono?

Opinioni

Gli attentati aiutano Sharon a imporre il suo punto di vista a Bush. Ma per quanto?

pubblicità

Senza fine

Il settimanale americano Time è categorico: questa è una guerra che non finirà mai. Si illudeva chi pensava che la minaccia del terrorismo fosse stata allontanata: lo dimostra l’ultima settimana di attentati. La guerra diventa permanente. Sull’Independent, Robert Fisk si chiede perché allora siamo andati in Afghanistan e in Iraq. Non ci avevano detto che era per combattere i terroristi? E non ci avevano spiegato che i buoni avevano vinto? Jason Burke è l’autore dell’articolo che pubblichiamo a pagina 22. Chief reporter dell’Observer di Londra, si occupa da anni di Iraq, curdi, Afghanistan e al Qaeda. E proprio sulla rete di bin Laden ha appena finito di scrivere un libro. Ora l’obiettivo sono tutti gli occidentali, scrive Burke, “senza distinzione tra civili e militari. Senza luoghi protetti”. La teoria di Burke è che al Qaeda ha molte facce, una per ogni paese da cui provengono i suoi soldati. Se non lo capiamo, e se non cambiamo la nostra strategia, ne subiremo ancora a lungo le conseguenze. Leggi

Russia

Lo zar siberiano

Giovane, ricco e potente: è il governatore della Ciukotka

Pakistan

Chi ha ucciso Daniel Pearl?

L’inchiesta di Bernard-Henri Lévy sull’omicidio del giornalista americano

Scienza

Ricordi mutevoli

I processi della memoria

Americhe

L’uscita di scena di Menem

pubblicità

Asia e Pacifico

Due volti della Cina

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.