Nigeria, un anno fa Boko haram ha sequestrato duecento studentesse

Nella notte tra il 14 e il 15 aprile 2014 i miliziani di Boko haram hanno rapito più di duecento studentesse in una scuola di Chibok, nel nordest del paese. A un anno dal sequestro delle ragazze non si hanno notizie

Amnesty international: il regno del terrore di Boko haram in Nigeria

Almeno duemila donne e ragazze sono state rapite dai miliziani di Boko haram dall’inizio del 2014 e molte di loro sono state ridotte in schiavitù sessuale e addestrate a combattere. Lo denuncia un rapporto di Amnesty international, pubblicato in occasione dell’anniversario del rapimento di più di 200 studentesse della scuola di Chibok, nel nordest del paese.

Basato su quasi duecento testimonianze, tra cui quelle di 28 donne e bambine riuscite a fuggire ai loro sequestratori, il rapporto di 90 pagine intitolato “Il regno del terrore di Boko haram”, denuncia diversi crimini di guerra e crimini contro l’umanità commessi dal gruppo armato a partire dal 2014, tra cui l’uccisione di almeno 5.500 civili nel nord-est della Nigeria. Il rapporto rivela che i miliziani di Boko haram arruolano a forza e uccidono sistematicamente uomini e bambini, rapiscono, imprigionano e in alcuni casi stuprano donne e bambine, le costringono a sposarsi o a partecipare alle azioni armate, a volte contro i loro villaggi e le loro città.

“Uomini e donne, bambini e bambine, cristiani e musulmani, sono stati uccisi, sequestrati e brutalizzati sotto il regno del terrore di Boko haram, che ha investito milioni di persone. I recenti successi militari possono anche essere l’inizio della fine per il gruppo armato, ma c’è ancora tantissimo da fare per proteggere i civili, risolvere la crisi umanitaria e rimarginare le ferite”, ha detto Salil Shetty, segretario generale di Amnesty international.

pubblicità
La protesta silenziosa dei nigeriani un anno dopo il sequestro delle ragazze

Una manifestazione silenziosa è stata organizzata ad Abuja, la capitale della Nigeria, per celebrare l’anniversario del rapimento di più di duecento studentesse da una scuola di Chibok da parte dei miliziani di Boko haram. Leggi

Un anno fa Boko haram rapiva duecento studentesse a Chibok

Nella notte tra il 14 e il 15 aprile 2014 un gruppo di miliziani di Boko haram ha fatto irruzione nel dormitorio di una scuola superiore femminile di Chibok, nel nordest della Nigeria. Vengono sequestrate 276 ragazze. Di queste, 57 sono riuscite a scappare. Le altre 219 potrebbero essere ancora nelle mani dei rapitori. La cronologia degli eventi. Leggi

La Nigeria aspetta il ritorno delle studentesse rapite un anno fa

Un anno fa Boko haram ha rapito più di duecento studentesse in una scuola di Chibok, nel nordest della Nigeria. Il governo non è stato in grado di riportarle a casa e di loro non si ha nessuna notizia. Leggi

pubblicità