Leticia Pineda

È una giornalista dell’Agence-France Presse

In Messico i giornalisti sfidano il regno del terrore

Cenotafio è una parola strana e difficile da ricordare, una parola che nella mia memoria è entrata per sempre una sera di luglio del 2011, davanti a una croce montata su un sostegno di cemento circondato da piante ornamentali. Era un monumento dedicato a Edgar Guzmán López, assassinato in quel luogo il 30 aprile 2008. Leggi

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.