Hiroshima

A settant’anni dalla prima bomba atomica

Un minuto di silenzio e poi tre rintocchi della campana della pace. Una grande folla si è riunita attorno al memoriale di Hiroshima per ricordare il momento in cui, alle 8.15 della mattina (l’una e un quarto di notte in Italia) del 6 agosto del 1945, gli Stati Uniti hanno sganciato sulla città giapponese la prima bomba nucleare della storia, uccidendo centomila persone e rasando al suolo il 90 per cento degli edifici.  Leggi

L’anniversario della bomba a Hiroshima
L’anniversario della bomba a Hiroshima. Nella città giapponese è stato osservato un minuto di silenzio alle 8.15 locali per ricordare i settant’anni dalla prima bomba atomica sganciata il 6 agosto 1945 da un aereo statunitense. L’esplosione provocò 140mila vittime e fu seguita tre giorni dopo da un’altra esplosione simile nella città giapponese di Nagasaki.
pubblicità
Il ricordo di Hiroshima

Il 6 agosto di ogni anno a Hiroshima il rintocco di una campana ricorda quando, nel 1945, gli Stati Uniti sganciarono il primo ordigno nucleare della storia usato come strumento bellico, uccidendo centomila persone. Altrettante ne morirono nei mesi e negli anni successivi in conseguenza dell’esposizione alle radiazioni. Circa il 90 per cento degli edifici di Hiroshima venne completamente raso al suolo. Leggi

All’ombra di Hiroshima

Il 6 agosto, giorno dell’anniversario del bombardamento di Hiroshima, dovrebbe essere un giorno di pacata riflessione non solo sui terribili fatti del 1945, ma anche su ciò che quei fatti hanno svelato. Leggi

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.