I registi raccontano una scena di Gatta Cenerentola

15 settembre 2017 15:40

“La scena è un grande classico di ogni Cenerentola, l’incontro tra la protagonista e la matrigna”, spiegano i registi di Gatta Cenerentola. “È in questa scena che si capisce che la protagonista è muta e che conosce poco la vera identità del padre”.

Il film in animazione, ispirato alla fiaba di Giambattista Basile in Lo cunto de li cunti, è ambientato a Napoli. Mia, protagonista muta, vive dentro una gigantesca nave abbandonata nel porto e progettata dal defunto padre. A fare da sfondo una matrigna cattiva con i suoi cinque figli e un boss della camorra.

Gatta Cenerentola ha debuttato a Festival del cinema di Venezia nella sezione Orizzonti. Il film è stato diretto da Ivan Cappiello, Dario Sansone, Marino Guarnieri e Alessandro Rak.

Anatomia di una scena è una serie di video in cui il regista racconta una scena del suo film.

pubblicità

Articolo successivo

Per capire il mondo bisogna guardarlo da un altro punto di vista
Pierre Haski