Cinema

Tre manifesti a Ebbing, Missouri è il film del weekend

Il film di Martin McDonagh, appena premiato con quattro Golden globe, è bello e complesso. Leggi

Il film di Martin McDonagh è un invito a non arrendersi mai

Tre manifesti a Ebbing, Missouri insiste sulla possibilità di sottrarsi a un clima reazionario che condanna le persone alla solitudine e alla frustrazione. Leggi

pubblicità
Corpo e anima e gli altri film del weekend

Un film ungherese duro e bello, Gabriele Salvatores alle prese con i supereroi, la noia di Winnie the Pooh: cosa vedere al cinema, e cosa evitare. Leggi

Roma città libera, un piccolo film sottovalutato

Si intitolava La notte porta consiglio, ma fu poi diffuso con il titolo di Roma città libera per sfruttare il successo del film di Rossellini. Leggi

Freddo, incubi e ricordi: i film visti nel 2017

Non necessariamente i migliori film dell’anno, ma quelli che voglio ricordare. Come al solito, in ordine sparso. Leggi

pubblicità
Gli ultimi Jedi e gli altri film del weekend

L’ottavo film della saga di Star Wars invade le sale. Su pochissimi schermi invece arriva La belle dormant. La bella addormentata di Ado Arrietta. Leggi

Davide Ferrario racconta una scena di Cento anni

“Cento anni ci separano dalla sconfitta di Caporetto durante prima guerra mondiale”, racconta il regista del documentario su un secolo di storia italiana. Leggi

Loveless e gli altri film in sala

Il regista di Leviathan ci riporta in una Russia gelida e senza amore. In uscita anche Suburbicon di George Clooney e L’insulto di Ziad Doueiri. Leggi

L’insulto che tocca i nervi scoperti del Libano

Il film di Ziad Doueiri è una lezione di memoria e di storia. Premiato a Venezia, il regista è stato arrestato, processato e prosciolto da un tribunale militare. Leggi

Sou Abadi racconta una scena di Due sotto il burqa

“Tengo molto a questa scena, perché i genitori di Armand hanno partecipato alla rivoluzione iraniana e ricordano i loro errori nel sottovalutare l’integralismo islamico”, racconta la regista della commedia. Leggi

pubblicità
Francesca Archibugi racconta una scena di Gli sdraiati

Abbiamo raccontato una storia maschile, quella del rapporto tra padre e figlio, ma continuamente condizionata dalle donne”, spiega la regista. Leggi

Sydney Sibilia racconta una scena di Smetto quando voglio. Ad honorem

“In questa scena assistiamo al ritorno di Er Murena” racconta il regista della trilogia. “In questo momento Murena apprende che Pietro Zinni, la persona che lo ha fatto arrestare, è nel suo stesso carcere”. Leggi

Smetto quando voglio. Ad honorem e gli altri film del weekend

Si conclude la trilogia di Sydney Sibilia sulla banda dei ricercatori. Kenneth Branagh è Poirot in Assassinio sull’Orient Express. Leggi

Detroit, Gli sdraiati e gli altri film del weekend

La scelta è tra due film di due grandi registe, ognuna a modo suo: Kathryn Bigelow e Francesca Archibugi. Il resto si può rimandare. Leggi

Justice league e gli altri film del weekend

Batman e Wonder Woman tornano in sala, ma ci sono anche The big sick e La signora dello zoo di Varsavia. Leggi

pubblicità
The square e gli altri film del weekend

La Palma d’oro si confronta con Paddington 2, la finale di Wimbledon del 1980, The place e il primo “horror marmotta” della storia del cinema. Leggi

Borg McEnroe e gli altri film del weekend

Il film sulla finale di Wimbledon del 1980, presentato al festival di Roma, uscirà il 9 novembre. Da subito al cinema, invece, la commedia svedese Mr. Ove e il ritorno dei fratelli Taviani. Leggi

Donato Carrisi racconta una scena di La ragazza nella nebbia

“Questa è una delle scene più complesse del film. È tutto cadenzato, tutto ha un ritmo ben preciso, questo è il segreto per costruire la suspense”, spiega il regista. Leggi

I fratelli di Good time sono gli americani di oggi

Josh e Benny Safdie alla loro prima impresa veramente ambiziosa dal punto di vista produttivo. Anche per la presenza dell’attore protagonista, la star di Hollywood Robert Pattinson. Leggi

Manifesto e gli altri film del weekend

Cate Blanchett dà voce a Marx, Tzara, Bréton, Marinetti, Von Trier e tanti altri nel film/installazione dell’artista tedesco Julian Rosefeldt. In uscita anche Thor. Ragnarok e Cure a domicilio. Leggi

pubblicità