Cinema

Ci mancherà l’Italia psicotica e televisiva di Mattia Torre

Mattia Torre scriveva di vita, di morte, di nevrosi e di follia. Come tutto il teatro moderno, in fondo, da Shakespeare in poi. Leggi

C’era una volta in Italia

Una mostra in Puglia celebra il lavoro di Marcella Pedone, che ha fotografato i paesaggi e le tradizioni del paese nel secondo dopoguerra con uno sguardo pioneristico e un approccio antropologico. Leggi

pubblicità
Rogério Corrêa racconta una scena di Krenak

“L’inquinamento del rio Doce è uno degli argomenti centrali del film, perché ha cambiato la vita della popolazione della regione”, dice il regista brasiliano. Leggi

Uno schermo in mezzo al mare

Il cinematografo, inteso come esperienza collettiva, ha la scorza dura. La rassegna Racconti d’estate riporta il cinema nell’isola di Lipari, dove l’ultima sala ha chiuso più di trent’anni fa. Leggi

Rapina a Stoccolma e gli altri film del weekend

Con il suo film Robert Budreau ci riporta alle origini della famosa sindrome di Stoccolma. In uscita anche la fiaba musicale Il flauto magico di piazza Vittorio di Mario Tronco e Gianfranco Cabiddu. Leggi

pubblicità
Una scena di Il flauto magico di piazza Vittorio raccontata dal regista

“In questa sequenza si respira l’aria fiabesca e artigianale del film, anche grazie agli effetti visivi disegnati a mano”, spiega Gianfranco Cabiddu. Leggi

Climax e gli altri film del weekend

Nel film di Gaspar Noé un gruppo di ballerini è protagonista di un brutto incubo collettivo. Tracce di horror nel film di zombi di Jim Jarmusch e nel primo lungometraggio di Lisa Brühlmann. Leggi

Gaspar Noé racconta una scena di Climax

“In questa sequenza, girata in modo gioioso e corale, i ballerini mostrano un emozionante momento di follia collettiva”, spiega il regista argentino. Leggi

Una scena di Dicktatorship - Fallo e basta! raccontata dai registi

“In questa sequenza, come nel resto del documentario, non c’è una sceneggiatura ma è tutto improvvisato”, spiegano Gustav Hofer e Luca Ragazzi. Leggi

Agostino Ferrente racconta una scena di Selfie

“Questa sequenza racchiude il senso del documentario, che descrive Napoli attraverso gli occhi dei suoi abitanti”, dice il regista. Leggi

pubblicità
Quel giorno d’estate e gli altri film del weekend

Il film di Mikhäel Hers affronta un argomento complicato in modo non scontato: semplice, intelligente, delicato e credibile. In sala anche Selfie di Agostino Ferrente. Leggi

Mikhaël Hers racconta una scena di Quel giorno d’estate

“Girare questa sequenza, nonostante le difficoltà, ci ha dato fiducia per portare a termine il lavoro”, spiega il regista francese che nel suo film ha voluto raccontare il dramma delle vittime degli attentati a Parigi del 2015. Leggi

Pierre Salvadori racconta una scena di Pallottole in libertà

“In questa sequenza coesistono commedia e tragedia. Ho fatto in modo che questo mix caratterizzasse tutto il film”, spiega il regista francese. Leggi

Cannes ha lasciato senza premio alcuni capolavori

La Palma d’oro a Parasite è un po’ esagerata. Vi erano film più radicali, profondi e inattesi nel concorso che ha sorpreso per la sua qualità complessiva. Leggi

Erika Rossi racconta una scena di La città che cura

“Per me era fondamentale che la discussione tra gli operatori sanitari mantenesse la sua spontaneità”, spiega la regista del documentario. Leggi

pubblicità
Il traditore e gli altri film della settimana

Meno male che Marco Bellocchio si prende le sue libertà per raccontare la storia di Tommaso Buscetta. E meno male che a interpretarlo è Pierfrancesco Favino. Da vedere anche Una vita violenta di Thierry de Peretti. Leggi

A Cannes Tarantino presenta un film sontuoso e abbagliante

Con Once upon a time… in Hollywood si conferma l’universo parallelo del regista. Sempre più al di fuori e al di sopra dei generi, come in un unico flusso. Leggi

Thierry de Peretti racconta una scena di Una vita violenta

“In questa sequenza il protagonista, Stéphane, si sente profondamente offeso dall’opinione sui giovani nazionalisti corsi del suo mentore”, spiega il regista. Leggi

Marco Bellocchio racconta una scena di Il traditore

“Questa sequenza unisce due momenti della vita del protagonista distanti nel tempo. È una libertà che mi sono concesso”, spiega il regista del film. Leggi

Riesce a metà l’abbraccio tra Terrence Malick e la storia

Con A hidden life il regista recupera solo in parte rispetto agli ultimi titoli sfortunatamente deludenti. È invece un vero gioiello Atlantiques, della esordiente franco-senegalese Mati Diop. Leggi

pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.