Cinema

Il Giffoni film festival torna all’essenza

Per l’edizione 2021 del festival di cinema per ragazzi, tremila giovani giurati sono tornati a frequentare la cittadina in provincia di Salerno. Sono loro i veri protagonisti della manifestazione. Leggi

Il palmarés di Cannes guarda al futuro

I premi riflettono una giuria divisa, ma il festival conferma la sua vocazione alla ricerca di un cinema innovativo e artisti per niente scontati. Leggi

pubblicità
Relazioni e libertà al festival di Cannes

Con Les Olympiades Jacques Audiard ha girato un film interetnico sulle nuove generazioni, le loro relazioni sociali, intime e sessuali. Il film di Wes Anderson, invece, è sontuoso, ma ricorda un catalogo di invenzioni e citazioni. Leggi

Tra i film di Cannes spuntano sorprese ma anche qualche delusione

Con Tre piani Nanni Moretti impressiona fin dalla prima inquadratura. Tuttavia il film sembra non pienamente riuscito. Le rivelazioni arrivano dal giapponese Ryusuke Hamaguchi, da Paul Verhoeven e dal finlandese Juho Kuosmanen. Leggi

Amore e lotta di classe nei film di Ozon e Carrère a Cannes

Il legame tra un padre e le sue figlie e l’incontro impossibile tra due mondi distanti sono al centro di due film che rappresentano la realtà di oggi senza essere didascalici. Leggi

pubblicità
Il festival di Cannes torna con ottimi e grandi film

Annette, di Leos Carax, ha aperto la 74ª edizione. Un film malinconico e sereno, romantico e iconoclasta. In concorso c’è anche l’italiano Tre piani di Nanni Moretti. Leggi

Modi mette le mani sul cinema indiano

Il governo ha bisogno di nuovi strumenti di propaganda per fare i conti con le nuove ondate della pandemia. E il primo ministro ha scelto l’industria di Bollywood. Leggi

Claudio Cupellini racconta una scena di La terra dei figli

“La scena vive di due momenti che sono legati tra loro da un’ellissi”, spiega il regista del film tratto dalla graphic novel di Gipi. “A un dolore che sembra impossibile da superare segue sempre una reazione opposta”. Leggi

Daniele Vicari racconta una scena di Il giorno e la notte

“Questo film senza gli attori sarebbe stato inimmaginabile”, dice il regista. “Nel momento in cui eravamo tutti bloccati in casa hanno dovuto fare il lavoro dell’intera troupe”. Leggi

Il giorno e la notte, si può fare

Il film di Daniele Vicari racconta un lockdown ed è stato effettivamente realizzato la primavera scorsa. Un esperimento riuscito, anche grazie alla disponibilità del cast (tecnico e artistico). Leggi

pubblicità
Elia Moutamid racconta una scena di Kufid

“Questa sequenza ha l’obiettivo di raccontare, in tre minuti scarsi, cosa è stato il capitalismo del Norditalia negli anni ottanta”, dice il regista del documentario. Leggi

Dentro e fuori dal mito

Walter Van Tilburg Clark ha dato nuova dignità al genere western, affrontando di petto uno dei ripetuti orrori della società americana: la pratica del linciaggio. Leggi

Shiva baby e Run, figlie in difficoltà

Emma Seligman (26 anni), Rachel Sennott (25) e Kiera Allen (23) se la cavano alla grande nel (brutto) mondo che gli adulti hanno pensato per loro. Leggi

Forse stavolta

Liza Minnelli in trionfo, dalla colonna sonora di Cabaret. Leggi

Sulla infinitezza, lezione svedese

Il decano del cinema svedese Roy Andersson sembra voler suggerire che, potendo, sarebbe capace di andare avanti all’infinito. Leggi

pubblicità
Un altro giro, in vodka veritas

Il film di Thomas Vinterberg affronta senza moralismi un “demone”, quello dell’alcol, che non fa poi così paura. Leggi

Antonio Capuano racconta una scena di Il buco in testa

In questa sequenza conosciamo Maria, “nata già orfana a luglio del 1977, due mesi dopo che il padre poliziotto fu ucciso in uno scontro con un gruppo di Autonomia operaia”, dice Antonio Capuano, regista di Il buco in testa. Leggi

Gianluca Jodice racconta una scena di Il cattivo poeta

“Questa sequenza l’abbiamo concepita quasi come una scena di fantasmi”, dice Gianluca Jodice, regista del film dedicato a Gabriele D’Annunzio. Leggi

Gloria mundi, a Marsiglia non si ride più

Il nuovo film di Robert Guédiguian è insolitamente cupo. Esce in sala anche The human voice, corto di trenta minuti di Pedro Almodóvar con Tilda Swinton. Leggi

Due, una passione clandestina

Nell’esordio francese del padovano Filippo Meneghetti, l’amore tra due donne affronta una prova difficile. In sala c’è anche il nuovo film di Woody Allen. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.