18 novembre 2021 14:17

“Questa scena serve a capire gli equilibri della famiglia protagonista del film”, dice nel video Viviana Calò, regista di Querido Fidel. “Nei momenti di pace, mentre è a tavola, l’inquadratura la avvolge in maniera circolare. Ma non appena si rompe l’armonia, la camera si ferma”.

La commedia racconta la storia di Emidio, un comunista napoletano di inizio anni novanta. È un sostenitore di Fidel Castro, gli scrive spesso e costringe la sua famiglia a vivere come se stesse a Cuba. Con la fine della guerra fredda, però, il figlio comincia a identificarsi nel sogno americano e non più nelle idee del padre. Rendendo inevitabile lo scontro.

Viviana Calò è una regista italiana. Querido Fidel è il suo primo film.