Anatomia di una scena

Una serie di video in cui il regista racconta una scena del suo film.

Abel e Gordon raccontano una scena di Parigi a piedi nudi

“È una scena emblematica del nostro modo di lavorare. Siamo registi della commedia burlesca. Il nostro problema è stato eliminare alcune gag per privilegiarne altre”, dicono i registi. Leggi

Lynne Ramsay racconta una scena di A beautiful day

“In questa scena vediamo uno dei più bravi attori al mondo, ma capiamo chi è quando il film è iniziato già da cinque minuti”, dice la regista. Leggi

pubblicità
Dario Albertini racconta una scena di Manuel

“Questa scena onirica ci serviva per entrare nella mente di Manuel, il diciottenne protagonista del film, e vedere cosa pensa”, spiega il regista. Leggi

Annarita Zambrano racconta una scena di Dopo la guerra

“In questa scena abbiamo girato solo con una piccola luce attaccata sopra la videocamera”, racconta la regista. “Volevo rendere l’oscurità nella quale Viola ricade per colpa dei problemi di suo padre”. Leggi

Arnaud Desplechin racconta una scena di I fantasmi d’Ismael

“Tra le due protagoniste si svolge una sfida: una conquisterà Ismael e l’altra lo perderà” dice Arnaud Desplechin, regista di I fantasmi di Ismael. Leggi

pubblicità
Yorgos Zois racconta una scena di Interruption

“In questa scena due Oreste si incontrano per la prima volta sul palco e solo uno può sopravvivere”, spiega il regista greco, che si richiama all’Orestea di Eschilo. Leggi

Luca Bellino e Silvia Luzi raccontano una scena di Il cratere

“Questa è la storia di un padre che cerca il riscatto da una vita di sacrifici e di sua figlia Sharon, che è l’arma di questo riscatto”, spiegano i registi. Leggi

Rajko Grlić racconta una scena di The constitution

“Questa è una delle ultime scene di una storia d’amore basata sull’odio. Volevo catturare ogni movimento, ogni sospiro, ogni lacrima”, spiega il regista. Leggi

Francesco Falaschi racconta una scena di Quanto basta

“Questa scena è un passaggio importante del film, racconta la crescita dell’amicizia tra i due protagonisti”, spiega il regista. Leggi

Alessandro Aronadio racconta una scena di Io c’è

“In questa scena il protagonista spiega a sua sorella che vuole trasformare un bed and breakfast in un luogo di culto”, dice il regista. Leggi

pubblicità
Adrian Sitaru racconta una scena di Illegittimo

“In questa scena stavo cercando di capire come rendere un film di finzione più realistico, più vicino a un documentario osservazionale”, dice il regista. Leggi

Federico Francioni racconta una scena di The first shot

“Il documentario prova a raccontare il senso di spaesamento della generazione cinese nata dopo Tiananmen”, dice il regista. Leggi

Eryk Rocha racconta una scena di Cinema novo

“In questa sequenza vediamo molte inquadrature di persone che corrono. Questa scelta nasce dal desiderio di parlare del Brasile di oggi”, dice il regista. Leggi

Marco Tullio Giordana racconta una scena di Nome di donna

“In questa scena accade qualcosa di straordinario che va oltre il testo scritto e oltre le mie istruzioni”, spiega il regista. Leggi

Laura Bispuri racconta una scena di Figlia mia

“In questa scena c’è un confronto tra due madri che si contendono l’amore di una figlia, come in un piccolo western”, spiega la regista. Leggi

pubblicità
Luca Miniero racconta una scena di Sono tornato

“In questo film abbiamo voluto far vedere come un dittatore trova prima il consenso e poi la dittatura”, spiega il regista. Leggi

Davide Ferrario racconta una scena di Cento anni

“Cento anni ci separano dalla sconfitta di Caporetto durante prima guerra mondiale”, racconta il regista del documentario su un secolo di storia italiana. Leggi

Sou Abadi racconta una scena di Due sotto il burqa

“Tengo molto a questa scena, perché i genitori di Armand hanno partecipato alla rivoluzione iraniana e ricordano i loro errori nel sottovalutare l’integralismo islamico”, racconta la regista della commedia. Leggi

Francesca Archibugi racconta una scena di Gli sdraiati

Abbiamo raccontato una storia maschile, quella del rapporto tra padre e figlio, ma continuamente condizionata dalle donne”, spiega la regista. Leggi

Sydney Sibilia racconta una scena di Smetto quando voglio. Ad honorem

“In questa scena assistiamo al ritorno di Er Murena” racconta il regista della trilogia. “In questo momento Murena apprende che Pietro Zinni, la persona che lo ha fatto arrestare, è nel suo stesso carcere”. Leggi

pubblicità