Locandina realizzata dai fratelli Stenberg e Yakov Ruklevsky per The decembrists, 1927. (Courtesy of GRAD Gallery for Russian arts and design/AntikBar)
  • 21 Gen 2014 17.52

Cinema da poster

21 gennaio 2014 17:52

La galleria londinese GRAD in collaborazione con Antikbar presenta Kino/film: soviet posters of the silent screen, una mostra che ripercorre l’epoca d’oro delle locandine cinematografiche russe.

Il cinema sovietico fiorì a metà degli anni venti. Produsse nuove teorie sulla critica e sulle tecniche di montaggio, grazie ad autori come Sergej Ejzenštejn, e venne da subito usato come strumento della propaganda rivoluzionaria. Ma permise anche la realizzazione di locandine incredibili, che presto vennero considerate opere d’arte a sé stanti.

A farle furono grafici e giovani artisti che diedero vita a un vocabolario visivo, caratterizzato dai colori intensi e dal dinamismo nei caratteri tipografici, distinto e innovativo.

La mostra sarà aperta al pubblico fino al 29 marzo.

pubblicità

Da non perdere

La ritirata delle multinazionali. La nuova copertina di Internazionale
Moonlight racconta gli afroamericani con lirismo e originalità
Il messaggio politico di Paris is burning è più attuale che mai

In primo piano