NUOVE NOTIZIE

Sommario
NUOVE NOTIZIE

19/23 dicembre 2014 • Numero 1082

Vivere cent’anni

La vita media si allunga e la società cambia in modo sorprendente.


Opinioni

I piani di Draghi fanno tremare Berlino

La Banca centrale europea vuole comprare titoli di stato per sostenere l’euro. Ma potrebbe mancarle l’appoggio del governo tedesco, che teme di perdere consensi tra i suoi elettori

Cultura

Un crimine da ascoltare

Serial, il podcast su un vero caso di omicidio, ha avuto un successo senza precedenti. Sollevando questioni di etica

Scienza

Le punizioni non fermano le bugie

Saper mentire è un’abilità sociale importante che i bambini cominciano a imparare a partire dai due anni d’età. Ma come convincerli a non abusarne e a dire la verità?

Economia e lavoro

I piani di Draghi fanno tremare Berlino

La Banca centrale europea vuole comprare titoli di stato per sostenere l’euro. Ma potrebbe mancarle l’appoggio del governo tedesco, che teme di perdere consensi tra i suoi elettori

Editoriali

Cuba e Stati Uniti, nuovo inizio

The New York Times

Editoriali

I rischi del crollo del rublo

El País

Opinioni

Domande indiscrete

Nel mio paese facciamo i buchi alle orecchie alle neonate e qui devo spiegarlo a tutti: possibile che in Italia provochi tanta curiosità?

Opinioni

Piuttosto confuso

“Ultimamente sento adoperare ‘piuttosto che’ al posto di ‘oppure’”, ci scrive Martina Melato. “Ma è corretto?”. Cara Martina, no! Questo uso scorretto ha cominciato a diffondersi già dagli anni ottanta, di pari passo con gli anatemi di linguisti, scrittori e appassionati della lingua.

Opinioni

Oltre l’ideologia

Due storie di Gerusalemme: decidete voi se collegarle o no.

Opinioni

La rabbia dei greci è un segnale per tutti

La crisi fiscale greca è scoppiata cinque anni fa, e i suoi effetti collaterali continuano a provocare enormi danni in Europa e nel mondo.

Opinioni

La chiesetta delle isole Orcadi

Dato che in questo periodo di notti lunghe e giorni freddi abbiamo bisogno di qualcosa che ci riscaldi il cuore, vorrei raccontarvi quello che fecero alcuni italiani nel Regno Unito durante la seconda guerra mondiale.

Opinioni

I tormenti del traditore

Sorj Chalandon, francese nato a Tunisi, ha scritto in passato un romanzo sul tema del tradimento: un giovane francese scopriva che un eroe dell’Ira, che aveva conosciuto e ammirato, era in realtà un traditore.

Opinioni

Prepararsi al Big One

Un vecchio, prezioso, libro di Marcel Roubault, il geologo che aveva fatto il perito giudiziario nel processo per il disastro del Vajont, s’intitolava programmaticamente Le catastrofi naturali sono prevedibili

Opinioni

Breaking pappa

Giovanni Succi, New Basement Tapes, Rete co’mar

Opinioni

Tra Hollande e scarafaggi

La manifestazione organizzata a Parigi l’11 dicembre dall’associazione di ricercatori e insegnanti Science en marche e da collettivi di studenti universitari è stata un successo a metà. In novembre il governo aveva tolto 138 milioni di euro ai già contratti bilanci dell’università.

Graphic journalism

Cartolina dall’universo

Di Anders Nilsen

Pop

Ritorno a casa

Di Nisa Qazi

Pop

La nuvola classica

Di Alex Ross

Pakistan

Il terrore a scuola

I taliban hanno attaccato una scuola uccidendo 141 persone, in gran parte bambini. È una vendetta contro l’offensiva dell’esercito e un messaggio per chi difende l’istruzione

Europa

Il petrolio e i conflitti nella strategia di Putin

Il presidente russo ha costruito il suo successo sul patriottismo e sugli enormi profitti garantiti dalle risorse naturali. Un sistema che il crollo del prezzo del greggio sta mettendo in crisi

Americhe

Ad Haiti si apre la crisi politica

Il 14 dicembre il primo ministro Laurent Lamothe, su pressione del presidente, ha presentato le dimissioni. Da settimane gli haitiani protestano per chiedere nuove elezioni

Africa e Medio Oriente

Dolore, lacrime e sangue in Sud Sudan

Il 15 dicembre 2014 è finito un anno triste nella breve storia del Sud Sudan indipendente, un anno di “dolore, lacrime e sangue”, come cantava Fela Kuti.

In copertina

Vivere fino a cent’anni

Nei prossimi decenni le persone vivranno sempre più a lungo. E grazie ai progressi della ricerca medica potranno invecchiare restando in salute. Con conseguenze profonde sulla società

Attualità

Furto senza precedenti alla Sony Pictures

Un gruppo di pirati informatici ha rubato migliaia di documenti riservati del gigante di Hollywood, tra cui le copie e le sceneggiature di alcuni film inediti

Visti dagli altri

L’Italia proteggerà i suoi interpreti?

La missione italiana in Afghanistan sta per concludersi e gli interpreti afgani delle forze armate occidentali temono di essere abbandonati alla vendetta dei taliban

Germania

Il culto del jihad tra i ragazzi europei

Cinquecento tedeschi sono partiti per andare a combattere in Siria. In più di cento sono tornati. Ma cosa li ha spinti a unirsi ai jihadisti? Un’inchiesta dello Spiegel

Giamaica

A ritmo costante

Albert Minott, voce dei Jolly Boys, è diventato famoso a settant’anni. La sua storia dimostra che, oltre al turismo e allo zucchero, l’industria musicale è ancora il motore della Giamaica

Birmania

Il popolo invisibile

Privati della cittadinanza birmana negli anni ottanta, i rohingya vivono da decenni dimenticati in alcuni campi profughi. Secondo le Nazioni Unite sono la popolazione più perseguitata del mondo

Portfolio

Il pescatore di immagini

Un libro pubblicato in Francia raccoglie gli scatti a colori del fotografo malgascio Pierrot Men. Un Madagascar diverso da quello delle cartoline, scrive Christian Caujolle

Ritratti

Nadine Heredia. La primadonna

La moglie del presidente peruviano Ollanta Humala è più popolare di lui e secondo molti potrebbe succedergli. In uno dei paesi più conservatori dell’America Latina, il suo è un esempio di emancipazione

Viaggi

Nella Svezia innovativa 

A Umeå, città europea della cultura. L’antico villaggio di pescatori oggi è un importante centro per l’architettura, il design e l’arte

La settimana

Libera

“Sradicheremo Twitter. Non m’importa di quello che dirà la comunità internazionale. Ognuno sarà testimone della potenza della repubblica turca”. Sono parole di Recep Tayyip Erdoğan, pronunciate a marzo durante un comizio.