NUOVE NOTIZIE

Notizie
NUOVE NOTIZIE

Il premier greco Alexis Tsipras ha annunciato la formazione del nuovo governo

Il partito di sinistra Syriza ha vinto le elezioni, ma per ottenere la maggioranza assoluta dei seggi in parlamento ha dovuto allearsi con il partito conservatore dei Greci indipendenti


  • 29 Gen 2015 12.07

Gli strani amici di Alexis Tsipras

Tra il tripudio dei festeggiamenti e le bandiere rosse di mezza Europa sventolate in piazza ad Atene, la questione è comprensibilmente passata in secondo piano. In effetti per i greci, e per tutti gli europei che hanno seguito il voto greco come un’appendice delle proprie elezioni nazionali, i rapporti tra l’Europa e la Russia e le frequentazioni di alcuni deputati di Syriza che sarebbero diventati ministri non erano proprio una priorità. Eppure, a governo fatto e con tutti i dicasteri assegnati, alcune perplessità sulla politica estera dell’esecutivo beniamino d’Europa oggi sono inevitabili. Leggi

  • 28 Gen 2015 16.46

Il nuovo governo di Tsipras

Il premier greco Alexis Tsipras al termine del primo consiglio dei ministri ad Atene.
pubblicità
  • 28 Gen 2015 10.54

Alexis Tsipras: “La Grecia non andrà in default”

Durante il primo consiglio dei ministri dopo la vittoria alle elezioni, il nuovo premier greco, Alexis Tsipras, ha dichiarato che il paese non andrà in default a causa del suo debito pubblico.

Il leader di Syriza ha dichiarato che il governo rinegozierà con i creditori il piano di salvataggio da 240 miliardi di euro imposto dalla troika, ma non ha spiegato i dettagli della sua iniziativa. Alexis Tsipras ha promesso “proposte realistiche” per la ripresa economica e ha detto che combatterà la corruzione.

Riguardo ai rapporti con l’Europa, il premier ha detto: “Non entreremo in uno scontro reciprocamente distruttivo, ma al tempo stesso smetteremo di essere sottomessi dal punto di vista politico”. Bbc

  • 27 Gen 2015 18.38

Chi sono i ministri più importanti del nuovo governo greco

Il premier greco Alexis Tsipras ha annunciato la formazione del governo. Chi sono i nuovi ministri più importanti e quali relazioni hanno con il partito Syriza. Leggi

  • 27 Gen 2015 16.25

La playlist che ha fatto vincere Tsipras

Un particolare non indifferente nella riuscita del rituale vittorioso di Alex Tsipras è che Syriza ha ottimi disk jockey. Dai Clash a Bella ciao, guida ragionata ai brani scelti dal partito. Leggi

pubblicità
  • 27 Gen 2015 14.50

Il nuovo governo greco

Il premier greco Alexis Tsipras ha annunciato i ministri del nuovo governo.

  • Ministro delle finanze: Yanis Varoufakis
  • Ministro dell’economia, della marina, delle infrastrutture e del turismo: Giorgos Stathakis
  • Ministro della salute: Panagiotis Kouroumplis
  • Ministro della cultura, istruzione e affari religiosi: Aristides Baltas
  • Ministro dell’interno: Nikos Voutsis
  • Ministro degli esteri: Nikos Kotzias
  • Ministro del lavoro e della solidarietà sociale: Panos Skourletis
  • Ministro della giustizia: Nikos Paraskevopoulos
  • Ministro della difesa: Panos Kammenos
  • Ministro della produzione, dell’energia e dell’ambiente: Panagiotis Lafazanis
  • Capo di gabinetto: Nikos Pappas
  • Vice primo ministro con delega ai negoziati con l’Unione europea: Yiannis Dragasakis
  • Portavoce del governo: Gabriel Sakellaridis
  • Rapporti con il parlamento: Zoe Constantopoulou
  • 27 Gen 2015 12.57

Yanis Varoufakis sarà il nuovo ministro delle finanze greco

L’economista greco Yanis Varoufakis davanti alla sede di Syriza il 25 gennaio.

Alexis Tsipras sta per annunciare il suo nuovo governo in Grecia. Il ministero più importante, quello delle finanze, andrà a Yanis Varoufakis, 53 anni, economista e blogger con doppia nazionalità greca e australiana.

Varoufakis ha studiato nel Regno Unito e ha insegnato in Australia, Grecia e Stati Uniti. Durante la campagna elettorale si è scagliato contro le politiche di austerità e il piano di salvataggio imposto al paese dall’Europa, dal Fondo monetario e dalla Banca centrale europea. Varoufakis ha descritto la situazione del paese come “una vera crisi umanitaria”.

Varoufakis ha lasciato la sua cattedra di economia all’università del Texas per aiutare Alexis Tsipras durante la campagna elettorale. In un’intervista alla radio ha confermato che oggi assumerà l’incarico di ministro delle finanze e che quindi sarà lui a rinegoziare i termini del piano di salvataggio greco. Varoufakis ha commentato la vittoria di Syriza il 25 gennaio parafrasando una poesia di Dylan Thomas: “La democrazia greca ha smesso di scivolare docile nella notte. La democrazia greca si è ribellata alla morte della luce”. The Guardian

  • 26 Gen 2015 19.49

Il Fondo monetario internazionale pronto a continuare a sostenere la Grecia

Il Fondo monetario internazionale (Fmi) è pronto a continuare a sostenere la Grecia e attende di poter portare avanti i colloqui con il nuovo governo, all’indomani della vittoria del partito di sinistra Syriza alle elezioni. Lo ha detto in una nota la direttrice dell’Fmi Christine Lagarde. Reuters

  • 26 Gen 2015 18.46

I mercati europei chiudono in attivo

I mercati europei hanno chiuso in attivo dopo la vittoria di Syriza in Grecia. Mentre in apertura tutti mercati avevano registrato un calo. Anche se Syriza ha annunciato che vuole rinegoziare gli accordi del piano di salvataggio, gli investitori non sembrano credere che la Grecia uscirà dalla zona euro. Solo la borsa di Atene ha chiuso in calo del 3,2 per cento.

  • La borsa di Milano ha guadagnato l’1,15 per cento
  • La borsa di Londra ha guadagnato lo 0,29 per cento
  • La borsa di Francoforte ha guadagnato l’1,4 per cento
  • La borsa di Parigi ha guadagnato lo 0,74 per cento
  • La borsa di Madrid l’1,08 per cento

The Guardian

  • 26 Gen 2015 18.23

Alcuni dati sull’economia greca

  • Debito pubblico: 316 miliardi di euro, il 176 per cento del prodotto interno lordo, il più alto della zona euro. (2014)

  • Disoccupazione: 25,8 per cento. (ottobre 2014)

  • Prodotto interno lordo: 182 miliardi di euro. (2013)
  • Prestiti ricevuti nel piano di salvataggio: 240 miliardi di euro.

Ap

pubblicità
  • 26 Gen 2015 18.02

Resa dei conti tra Atene e Bruxelles

“Non vorrei che i partiti estremisti conquistassero il potere. Preferirei vedere facce conosciute”, aveva dichiarato il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Junker, a proposito delle elezioni in Grecia. Ma le sue speranze sono state disattese. Syriza, partito della sinistra radicale salito alla ribalta alle legislative del 2012, quando aveva conquistato il 27 per cento dei voti, ha vinto nettamente. Leggi

  • 26 Gen 2015 16.56

Il primo giuramento solo civile della storia della Grecia

Il giuramento di Antonis Samaras e quello di Alexis Tsipras a confronto. Tsipras ha giurato solo davanti alle autorità civili per la prima volta nella storia della Grecia, mentre nel 2012 Samaras ha giurato di fronte alle autorità religiose del paese.

  • 26 Gen 2015 16.31

Alexis Tsipras è il nuovo premier greco


Il leader di Syriza Alexis Tsipras ha prestato giuramento davanti al presidente greco Karolos Papoulias. Tsipras ha giurato sulla costituzione greca. Per la prima volta nella storia della Grecia un premier ha recitato un giuramento solo civile e non religioso. “Signor presidente, giuro che applicherò la costituzione e le leggi e che lavorerò sempre nell’interesse generale del popolo greco”, ha detto. Tsipras, 40 anni, è il premier più giovane della storia del paese.

  • 26 Gen 2015 16.10

Il giuramento di Alexis Tsipras

Alexis Tsipras stringe la mano al presidente greco Karolos Papoulias durante il giuramento nel palazzo presidenziale di Atene.
  • 26 Gen 2015 16.04

Chi sono i Greci indipendenti?

  • Il partito Greci indipendenti (Anel) è nato nel febbraio del 2012 da una scissione con Nea demokratia, il partito del premier uscente Antonis Samaras. Il loro leader è Panos Kammenos.
  • La rottura con Nea demokratia si è consumata sul rifiuto del piano di salvataggio imposto al paese dall’Unione europea, dal Fondo monetario internazionale e dalla Banca centrale europea.
  • La formazione condivide con Syriza proprio l’avversione per le misure di austerità e vuole rinegoziare i termini del piano di salvataggio, ma su altri temi come l’immigrazione, i matrimoni gay e l’influenza della chiesa ortodossa nella politica greca i due partiti non hanno la stessa posizione.
  • Il partito ha mostrato un forte nazionalismo sui temi di politica estera e in particolare ha insistito sulla necessità che la Grecia sia compensata per i crimini di guerra subiti durante l’occupazione nazista del paese.
  • Nel parlamento europeo il gruppo fa parte dei conservatori e riformisti europei fondato da David Cameron.
  • Anel è stato accusato di antisemitismo quando il leader Kammenos ha accusato gli ebrei del paese di pagare meno tasse degli altri.

The Guardian

pubblicità
  • 26 Gen 2015 15.33

L’europeista contro l’austerità

È arrivato il tempo delle alleanze, si fanno i nomi dei ministri, si parla di summit, negoziati, accordi internazionali. Ma il vero terremoto c’è già stato, il primo e forse non l’ultimo di un anno durante il quale andranno alle urne altri due paesi in difficoltà della periferia sud dell’Europa: il Portogallo e, soprattutto, la Spagna. Leggi

  • 26 Gen 2015 15.14

Il leader di Syriza Alexis Tsipras ha giurato come primo ministro davanti al presidente della repubblica greco. Bbc

  • 26 Gen 2015 12.30

Alexis Tsipras verso l’incarico da premier

Il leader di Syria Alexis Tsipras incontrerà il presidente greco Karolos Papoulias per ricevere il mandato alle 14.30. Alle 15 dovrebbe giurare come primo ministro. The Guardian

  • 26 Gen 2015 12.04

Premio di maggioranza e soglia di sbarramento: il sistema elettorale greco in sei punti

  • Il sistema elettorale greco in vigore, modificato nel 2007 e usato per la prima volta nel 2012, è un proporzionale rinforzato.
  • Il parlamento è formato da una sola camera, che ha 300 seggi.
  • La soglia di sbarramento per l’ingresso al parlamento è fissata al 3 per cento.
  • Cinquanta seggi sono assegnati come premio di maggioranza al partito che a livello nazionale ottiene più voti.
  • Gli altri 250 sono assegnati con il sistema proporzionale tra i partiti che superano il 3 per cento delle preferenze: per questo è possibile avere la maggioranza assoluta dei seggi se si raggiunge almeno il 37 per cento dei voti (il 40,5 per cento se tutti i partiti superano la soglia di sbarramento).
  • Fino al 2004, la legge elettorale garantiva la maggioranza al primo partito, indipendentemente dalla percentuale di voti raggiunta.
  • 26 Gen 2015 11.47

La coalizione di governo in Grecia

È stato raggiunto un accordo tra Syriza e i Greci indipendenti per formare un nuovo governo.

Syriza è un partito di sinistra radicale e ha condotto la sua campagna elettorale concentrandosi sull’opposizione alle misure di austerità imposte dall’Unione europea. Syriza è l’acronimo di Synaspismós Rizospastikís Aristerás (Coalizione della sinistra radicale). Il partito nasce nel 2004 come coalizione di diverse formazioni della sinistra greca, tra cui ecologisti, comunisti e sinistra democratica. La campagna elettorale di Syriza si è concentrata sulla promessa della fine delle misure di austerità e di nuovi fondi per la spesa pubblica. Tra le proposte fatte: energia elettrica gratuita per i più poveri, buoni pasto distribuiti nelle scuole e case per i senzatetto.

I Greci indipendenti sono un piccolo partito conservatore, formato nel 2012 dopo una scissione del partito di Antonis Samaras, Nea Demokratia. Entrambi i partiti vogliono rinegoziare il piano di salvataggio imposto al paese dall’Unione europea e dal Fondo monetario internazionale. Ma i due partiti hanno grandi differenze politiche su temi come l’immigrazione e la spesa pubblica.

pubblicità