17 giugno 2015 17:44

Per il terzo anno consecutivo, Vichy si immerge nella fotografia ospitando il festival Portrait(s), l’unico evento in Francia dedicato esclusivamente all’arte del ritratto fotografico.

Le mostre abbracciano diversi stili, dal classico ai linguaggi più sperimentali. Quest’anno il tedesco Martin Schoeller, famoso per i ritratti di persone celebri, porta a Vichy un lavoro sui gemelli che esplora questioni legate all’identità individuale. Il francese Richard Pak è andato tra il pubblico dei concerti rock per cogliere tutte le emozioni che possono attraversare il volto di un fan. Alejandro Cartagena è in mostra con Car poolers, sul mondo dei pendolari messicani, invisibili e ignorati.

Tra gli autori storici, il festival celebra lo statunitense Bruce Wrighton che negli anni ottanta ha reinventato la street photography con la vite ordinarie degli abitanti di Binghamton. Il lungomare di Vichy è allestito invece con sessanta ritratti di un maestro come Elliott Erwitt.

Il festival si svolgerà fino al 6 settembre 2015.