“Davvero, stavo solo cercando di arrivare in tempo a lezione”: così Joseph D’Andre Melhado, vent’anni, ha detto all’agente D.M. Morgan della polizia stradale della Florida, che lo aveva appena fermato mentre stava andando a più di 180 chilometri all’ora su una strada con il limite di 110. Era il giorno in cui cominciava il primo semestre all’università della Florida, dove Melhado studia fisica. L’agente che gli ha fatto la multa e la citazione in giudizio gli ha fatto perdere un quarto d’ora. Comunque non è arrivato in ritardo, perché la sua lezione era stata annullata.

Questo articolo è uscito sul numero 1479 di Internazionale, a pagina 98. Compra questo numero | Abbonati