26 gennaio 2024 14:29

Anche se il termine femminicidio è ormai entrato nei dizionari da quasi un decennio, e la lotta al fenomeno è considerata una priorità da Bruxelles e da vari governi europei, ancora non si è arrivati a limitare sensibilmente i casi di donne uccise dagli uomini in nome di una visione sessista di subordinazione e assoggettamento. Nell’Unione ci sono dissensi tra le autorità e le associazioni anche su come calcolare il numero dei femminicidi, ma un gruppo di giornaliste europee è riuscito a censirli in dodici paesi.

La nuova puntata del notiziario video Europa Settegiorni, che racconta ogni settimana le società e la vita dei cittadini del continente, spiega in quali stati questo crimine è più diffuso e, con un reportage dall’Andalusia, ricostruisce come funzionano le misure adottate in Spagna, che è considerata un paese modello sul tema, per eliminare la violenza contro le donne.

Questo notiziario settimanale è realizzato dalla televisione franco-tedesca Arte ed è disponibile in otto lingue grazie alla collaborazione tra vari giornali europei: El País (Spagna), Gazeta Wyborcza (Polonia), Internazionale (Italia), Kathimerini (Grecia), Le Soir (Belgio) e Telex (Ungheria). Il progetto è finanziato dall’Unione europea con i fondi per le European Media Platforms.

Internazionale pubblica ogni settimana una pagina di lettere. Ci piacerebbe sapere cosa pensi di questo articolo. Scrivici a: posta@internazionale.it