La tavoletta su o giù?

21 maggio 2011 08:00

Caro economista, sono un uomo e condivido l’appartamento con una donna che si lamenta perché lascio la tavoletta del gabinetto alzata. Qual è la posizione corretta? – Il martire, Roma

Secondo l’economista Jay Pil Choi ci sono solo due regole: “status quo” (lasciarla nella posizione in cui sta quando finisci di usare il gabinetto) o “abbassata” (la posizione in cui devi lasciarla quando hai finito). Choi, un maschio, ha dimostrato che la regola dello status quo è la più efficiente da vari punti di vista. Il ragionamento è intuitivo: se un uomo va in bagno due volte di seguito, questa regola evita di dover abbassare la tavoletta per poi alzarla la volta dopo. Mi chiedo come mai questo argomento non sia stato risolto anni fa. Ho una teoria: gli uomini muovono la tavoletta anche se vivono da soli o con altri uomini. Invece le donne non hanno bisogno di muovere la tavoletta.

Se preferisci puoi vederlo come un esercizio nelle relazioni tra le persone. Forse ora non sei interessato a dimostrare alla tua coinquilina che sei una persona sensibile, ma se in futuro vorrai convivere con la tua ragazza, abbassare la tavoletta sarà la mossa giusta. In questo caso appellarsi alla logica degli economisti non aiuterà la tua vita sentimentale.

Internazionale, numero 898, 20 maggio 2011

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

La Colombia sceglie una politica coraggiosa con i migranti
Dylan Baddour
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.