Sveltine

30 ottobre 2019 16:39

Avvertenza. Il linguaggio di questa rubrica è diretto ed esplicito.

Ho il cazzo piccolo e questo mi ha sempre frenato. Alle superiori non ho avuto storie perché non sopportavo il pensiero che le ragazze parlassero della mia dotazione irrisoria. Ciò detto, mi sono adattato abbastanza bene, diventando bravo con la lingua e con le mani. Il problema è che il mio uccello è così piccolo che la punta sta dritta in avanti e si vede attraverso i pantaloni. Per quello non infilo mai dentro la camicia. Portando sempre camicie extralarge che mi arrivano sotto la vita, non ho mai un aspetto professionale. Ho provato a infilarmi dei calzini nelle mutande, ma non ha funzionato. Sai come posso nascondere un pistolino patetico? Mi piacerebbe fare qualche passo avanti.

– Physically Embarrassing Nub Isn’t Sufficient

Hai valutato l’eventualità di un dildo estetico? Gli uomini trans, i drag king, le lesbiche butch e perfino le donne cis eterosessuali che giocano con l’espressione di genere a volte li usano. Sono dei dildi che fungono da imbottitura, dando l’impressione del “pacco”. Hanno la forma di cazzi a riposo, non eretti, e si trovano di taglie e colori vari. Basta che tu non faccia della pubblicità ingannevole, PENIS, e che alle nuove partner sia chiarito che quel rigonfiamento nei pantaloni non è un prologo, e nulla ti impedisce di indossarne uno, come nulla impedisce a te e ad altri con il cazzo piccolo di mettersi un bel dildo indossabile quando la partner o il partner vuole essere chiavata a fondo.

***

Sono una donna etero tra i 20 e i 30, e nella mia vita c’è sempre stato un pattern che sto tentando di spezzare: è dalle superiori che finisco ripetutamente per diventare amica di uomini meravigliosi con i quali, all’inizio della nostra “amicizia”, condividevo un’evidente tensione sessuale (tensione sessuale spesso notata dagli amici comuni). Non una volta si è andati oltre un isolato bacio da ubriachi. Forse sono quelli che mi scelgo, ma comincio a pensare di essere io il problema. Un mio ex (conosciuto su Bumble) mi ha detto che emano una vibrazione tipo “non toccarmi”. Ripensandoci, mi rendo conto che tutti questi rapporti sono cominciati in situazioni che sottintendevano un interesse romantico: app, appuntamenti al buio, eccetera. Ultimamente passo un sacco di tempo con un compagno di corso. Andiamo d’accordo, lui è bono e single. Come faccio a (in mancanza di termini migliori) sedurlo?

– Dreading The Friend Zone

Non sedurre, chiedi. Non “provarci” con le persone, usa le parole, o pensa alle parole mentre ci provi, DTFZ. Visto che emani vibrazioni tipo “non toccarmi” (preziosissimo come feedback, da parte di un ex!) e siccome stiamo chiedendo agli uomini di imparare a percepire e rispettare maggiormente le vibrazioni “non toccarmi” delle donne, dovrai esprimere il tuo interesse con chiarezza e senza ambiguità: “Caro compagno di corso, stiamo passando un sacco di tempo insieme, e che so, magari una volta ti va di uscire?”.

(Francesca Ghermandi)

Ho uno scopamico bodybuilder bonissimo e sexy da tanti, tanti anni. È dominante e ama il bondage e l’sm molto intensi, cosa per me fantastica. Lui, con me, più ci va giù pesante e più si eccita. A volte viene anche per tre volte di fila, sempre con me in posizioni bondage davvero intense e dolorose. Lo eccita da morire, ed eccita anche me. Il problema è che gli fa schifo il mio uccello. Durante le nostre sessioni ci divertiamo un casino, ma l’uccello non me lo tocca mai, e nemmeno si fa toccare il suo.

– Bodybuilder Is Neglecting Dick

Ignorare il tuo cazzo, non lasciarti venire, e ogni volta vedere che torni a farti maltrattare: probabile che tutto questo faccia parte del gioco di potere che lo eccita, BIND. Meno probabile è che il tuo bonissimo amico cominci a ricoprirti il cazzo di attenzioni perché gliel’ho ordinato io. E siccome mi sembra che di materiale da seghe te ne dia in abbondanza anche per dopo le sessioni, non è non è che tu proprio non ci guadagni niente, eh.

***

Insegno in una scuola pubblica degli Stati Uniti. Adoro il mio lavoro, e vorrei insegnare fino a fine carriera. Lo faccio molto bene, ma purtroppo questo non influenza minimamente il mio stipendio. Dopo dieci anni di povertà, non ne posso più di ristrettezze. Pensavo che magari potrei fare qualche lavoretto sessuale per arrotondare, ripagare il debito studentesco e avere qualche soldo in più per i materiali da usare in aula. Grazie al segregazionismo in cui viviamo, i miei studenti appartengono tutti a uno specifico gruppo etnico e sono molto poveri, per cui credo non sarebbe un problema evitare di servire inavvertitamente un genitore o un parente. Ma come diavolo si fa a cominciare un secondo lavoro sessuale in modo sicuro e discreto?

– Needs a Second Job That Actually Pays

Un collega, un ex compagno di scuola o ex fidanzato, qualcuno che vive nel tuo stesso palazzo: mica devi preoccuparti solo dei genitori e dei parenti dei tuoi allievi, NASJTAP. Anche un ex vendicativo o bacchettone, uno dei tanti impiccioni sessualmente conservatori che ci sono in giro, può creare problemi a chi fa lavoro sessuale. E dal momento che essere beccati a fare un lavoro sessuale, per chi lavora con i bambini, ha sempre conseguenze rapide e pesanti, ti conviene cercare un lavoretto extra diverso. E dovresti attivarti per sostenere – come dovremmo fare tutti – i candidati presidenziali democratici che chiedono di condonare o cancellare il debito studentesco, come Elizabeth Warren e/o Bernie Sanders. Perché sì, in questa fase del processo politico è ancora possibile sostenere più di un candidato.

pubblicità

Io e la mia ragazza stiamo benissimo insieme da quasi dieci mesi. Mi ha raccontato che prima frequentava solo uomini più grandi: professori, una volta il suo capo, un poliziotto, e altri uomini maturi, tutti – per usare le sue parole – “sbagliatissimi per me” (due di loro erano sposati). Sono curioso di sapere cosa ne pensi del fatto che adesso si sia messa con me. Ho un paio di anni in meno, lei 30 e io 28. Dice che con me riesce a vedere un futuro e che sono diverso da tutti quelli che ha conosciuto. I gusti di una persona possono cambiare così tanto?

– The Younger Man

Forse sei l’eccezione – il raro uomo più giovane che la tua ragazza trova attraente – o magari è lei che non è mai stata attratta esclusivamente dagli uomini più maturi. Solo perché una frequenta per alcune volte di fila una tipologia di persona (più vecchia o più giovane, più alta o più bassa, maschio o femmina che sia) questo non significa che non sia interessata ad altre tipologie. Che una persona si renda conto di essere attratta da più tipologie, o che dia seguito a un’attrazione di vecchia data per tipologie diverse non significa che sia cambiata, TYM, significa che è cresciuta.

***

21 anni, femmina. Ieri parlavo con un ventiseienne che non fa il cunnilingus ma ama farsi fare i pompini. Le mie amiche lo hanno giudicato con molta severità. Viola la regola per cui a letto la gente dev’essere libera di fare quel che le piace senza essere giudicata? I maschi che rifiutano di fare sesso orale ma lo pretendono ci fanno sentire che il nostro piacere conta meno del loro. Dimmi per favore cosa ne pensi.

– Desperate Clitoris

Penso che al mondo ci sia un numero sufficiente di donne a cui non piace farsi leccare la fica – chi perché si sente insicura o si vergogna, chi perché semplicemente non ama la sensazione – e che questo tizio non abbia ragione di infliggersi quelle a cui farsela leccare piace. E se il piacere del partner non ti dà piacere, se non ami dare piacere, oltre che riceverlo, allora sei proprio una scopata di merda. Detto tutto ciò, sono d’accordo che a letto la gente possa fare quel che le piace senza essere giudicata. Ma se quello che una persona fa a letto – o che si rifiuta di fare – induce gli altri a provare disagio o vergogna di sé, ebbene sì: va giudicato con severità.

(Traduzione di Matteo Colombo)

Savage love è una rubrica di consigli sessuali e di coppia pubblicata su The Stranger.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Architettura criminale
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.