Le notizie di scienza della settimana

16 settembre 2018 10:07
  • Si stima che nel 2018 i nuovi casi di cancro a livello mondiale saranno diciotto milioni e i decessi quasi dieci milioni.
  • Le tartarughe marine giovani sono quelle più a rischio per l’ingestione di rifiuti di plastica.
  • Alcune linee color ocra su un frammento di pietra potrebbero rappresentare il più antico disegno del mondo. Il reperto è stato trovato in una grotta del Sudafrica e risale a 73mila anni fa.
  • Secondo l’Organizzazione meteorologica mondiale, c’è una probabilità del 70 per cento che alla fine dell’anno torni in una forma debole El Niño. Il fenomeno porta a fluttuazioni climatiche nella regione del Pacifico.
  • Nel 2017 il problema della fame nel mondo si è aggravato. Le persone denutrite sono 821 milioni, di cui 515 milioni in Asia e 256,5 milioni in Africa.
  • Circa un quarto della perdita delle foreste è permanente, in quanto dovuto all’espansione dei terreni agricoli per la produzione di soia e altri prodotti primari. La restante quota è dovuta alle attività forestali, all’agricoltura itinerante e agli incendi, e può essere temporanea.
  • Dopo la fine della tempesta di polvere su Marte, la Nasa sta cercando di contattare la sonda Opportunity.
  • È possibile compensare la perdita delle aree umide costiere dovuto all’innalzamento del livello del mare, a causa del cambiamento climatico.
  • Gli europei potrebbero ridurre l’uso delle risorse idriche consumando meno carne.
  • La presenza umana in Madagascar potrebbe essere più antica del previsto.
  • Tra i premi Ig Nobel di quest’anno, quello per la medicina è andato all’uso delle montagne russe per espellere i calcoli renali.
pubblicità

Articolo successivo

Come resistere alla Silicon valley